Iran : gli Stati Uniti invitano il paese a negoziare

Barack Obama ha invitato nel corso della giornata l’Iran ad accogliere l’opportunità sulla ripresa degli annunci delle discussioni multilaterali sul suo programma nucleare per sfuggire alle misure di rappresaglia più pesanti delle sanzioni attualmente in vigore.

“Noi faremo tutto il possibile per regolare la situazione in maniera diplomatica, ma ci occorre un nostro interlocutore, dall’altra parte del tavolo” ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti nel corso di una conferenza stampa con il primo ministro britannico David Cameron a Washington. Ha inoltre avvisato “La finestra per regolare questa crisi in maniera diplomatica si sta chiudendo”. Da Mosca trapela invece una notizia dal quotidiano Kommersant che svela che gli Stati Uniti hanno incaricato Mosca di far sapere alle autorità iraniane che le prossime discussioni saranno certamente quelle dell’ultima opportunità. Effettivamente risulta chiaro che gli Stati Uniti hanno appesantito le loro sanzioni nei confronti dell’Iran, sospettato di volersi dotare di armamento atomico sotto la copertura di un programma nucleare civile, cosa puntualmente negata ogni qualvolta è stato possibile da Teheran. Il gruppo “5+1”, che riunisce i cinque membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell’ONU e la Germania, hanno accettato l’offerta iraniana, della ripresa delle discussioni anche se il luogo in questione rimane ancora da concordare. In una lettera indirizzata a Catherine Ashton, alta rappresentante dell’Unione Europea per le politiche straniere, il negoziatore iraniano sul dossier nucleare, Saeed Jalili, “ si congratula della volontà politica degli Stati membri del gruppo ‘5+1’ di tornare al tavolo delle trattative”. Ha inoltre anche indicato che “ Le due parti devono restare in contatto per fissare la data e il luogo delle negoziazioni” secondo quanto scritto dall’agenzia di stampa iraniana Irna.

Manuel Giannantonio

15 marzo 2012


 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook