Tsipras stravince: “Ridaremo alla Grecia la dignità che merita”. Vicino l’accordo con la destra di Anel

Tsipras stravince: “Ridaremo alla Grecia la dignità che merita”. Vicino l’accordo con la destra di Anel

Grecia: Tsipras a uffici Syriza, non fa dichiarazioni

ATENE- “Oggi il popolo greco ha fatto storia”. Queste le prime parole di Alexis Tsipras, leader della Syriza, dopo gli exit poll che annunciano la vittoria del suo partito alle elezioni del Paese. Dalle prime proiezioni, Syriza è al 36,3% con 149 seggi (ne mancano due per la maggioranza assoluta), Samaras al 27,8% e i Neonazisti di Alba Dorata terzi con il 6,7 %.

“Il popolo greco” –ha  dichiarato Tsipras- “ci ha dato un mandato molto chiaro, la Grecia lascia l’austerità, lascia dietro di sé anni di oppressione, la Grecia va avanti con la speranza verso un Europa che sta cambiando. Noi abbiamo fatto un passo avanti per incontrare tutti gli altri popoli dell’Europa. Da domani cominciamo un compito molto difficile. Chiudere con il circolo vizioso dell’austerità, annullare il memorandum dell’austerità. Il popolo greco ha messo la troika nel passato, il popolo greco ci dà il mandato per un rinascimento nazionale. Creeremo un governo per tutti e tutte, daremo fiducia a ogni greco e a ogni greca, lotteremo tutti insieme per ricostruire la nostra patria con onestà e amicizia. Non ci sono vincitori e vinti, è finita la Grecia degli oligarchi. Se ha vinto qualcuno ha vinto la Grecia del lavoro, della conoscenza, della creatività, che chiede tempo e spazio per un futuro dignitoso. Voglio ringraziare di cuore tutti voi. Ma anche le migliaia di persone che sono venute da tutta Europa per dimostrare la solidarietà dell’Europa. La nostra lotta è quella di ogni popolo che combatte contro l’austerità”.

“Il governo greco è pronto a collaborare per una vera nuova soluzione, per far uscire la Grecia dal circolo vizioso, per far ritornare la Grecia e l’Europa alla stabilità” -ha continuato Tsipras. “Il nuovo governo non darà ragione a nessuna Cassandra, non accetteremo di inchinarci davanti a nessuna costrizione. Combatteremo per la democrazia a livello sociale e a livello amministrativo. Ci riprenderemo la speranza, il sorriso, la nostra dignità, vi voglio ringraziare di cuore a tutti voi che avete lottato con ottimismo, prendendo la speranza tra le mani. In questo momento storico in cui tutti ci guardano: vogliamo rassicurarvi sul fatto che lotteremo tutti insieme per far restare il sole della democrazia e della dignità sopra la Grecia, insieme ce la faremo. Oggi festeggiamo, questo popolo ha bisogno di festeggiare. Forza e lottiamo insieme”.

Tsipras sembra essere vicino ad un accordo con gli Indipendenti di Anel, il movimento politico greco contrario all’austerity, che –pur essendo di destra- già ha collaborato con Syriza per far saltare l’elezione del presidente della Repubblica.

La Bce intanto si prepara ad una riunione (dovrebbe essere domattina) con la Commissione Ue, il Consiglio e l’Europgruppo per affrontare l’ennesimo cambiamento politico in Europa.

“Ora Atene rispetti gli impegni, le riforme sono nel loro interesse”-così ha commentato il Presidente della Bundesbank Jens Weidmann, subito dopo i primi risultati delle elezioni greche.

Elezioni che hanno visto una partecipazione d’entusiasmo anche da parte di molti italiani. Come i nostri connazionali (appostati con le tende) della “Brigata Kalimera”, che hanno festeggiato  in piazza Klathmonos, insieme ai militanti di Syriza.

 Luigi Carnevale

25 gennaio 2015

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook