Putin dietro le sbarre impazza sul web

Vladimir Putin con la testa china in piedi all’interno di una gabbia, ecco cosa ha scatenato una grandissima reazione nel web. Un montaggio video che mette in scena Vladimir Putin, dietro le sbarre in un tribunale che lo processa per “ preparazione di atti terroristici” è stato visionato da più di tre milioni di utenti giovedì, quattro giorni dopo la pubblicazione in rete. Il video intitolata: l’arresto di Vladimir Putin: reportage dal tribunale, mostra l’attuale primo ministro russo nel tribunale di Khamovnitcheski di Mosca con il magistrato Viktor Danilkine, che condannò l’ex magnate del petrolio e detrattore del regime russo Mikahil Hodorkovski.

Una voce fuori campo spiega che Putin è processato per abuso di potere, manovre finanziarie e partecipazione di atti terroristici che mirano a diffondere il terrore tra la popolazione esercitando un’influenza sugli organi di stato. “ Non mi aspettavo questo successo” ha spiegato Vadim Korovine nella società di diffusione video Lancelot che ha pubblicato il video in questione. “ A questo punto dobbiamo credere che molte persone vorrebbero vederlo dietro le sbarre “ ha successivamente aggiunto. L’opposizione russa largamente private degli accessi ai media tradizionali sono molto presenti in rete e i video contro Putin riscuotono sempre un grande successo.     

_

Manuel Giannantonio

17 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook