Russia: Mosca risponderà a nuove sanzioni

Russia: Mosca risponderà a nuove sanzioni
Il capo della diplomazia russa: Serguei Lavrov

La Russia risponderà alle nuove sanzioni imposte dagli Stati Uniti nell’ambito della crisi ucraina, come affermato dal vice ministro degli Affari esteri Serguei Ryabkov all’indomani del voto da parte del Congresso Americano in favore dell’inasprimento delle sanzioni.

Il capo della diplomazia russa: Serguei Lavrov
Il capo della diplomazia russa: Serguei Lavrov

Mosca – Non c’è nessun dubbio che non potremo non dare una nuova risposta” alle sanzioni, ha dichiarato, il ministro Ryabkov citato dall’agenzia interfax che inoltre ha denunciato i sentimenti antirussi alla base della decisione adottata dal Congresso americano. Una legge autorizza Washington a consegnare con anticipo armi a Kiev ed imporre nuove sanzioni contro Mosca. “Siamo inquieti del sentimento che si sta propagando al Capitol”, (Sede del congresso), ha dichiarato il ministro russo.

Il ministro Ryabkov non ha apprezzato la situazione e lo ha ribadito: “Consideriamo la scelta del Congresso come una nuova dimostrazione dei sentimenti antirussi e dei tentativi di dettare le nostre decisioni, che sono totalmente inaccettabili”.

Il segretario di Stato John Kerry incontrerà lunedì a Roma il suo omologo russo Serguei Lavrov per evocare l’Ucraina, che potrebbe ricevere vantaggi militari da Washington dopo l’approvazione di una legge già condannata da Mosca.

L’Ucraina ha accolto il voto storico di questa legge adottata dal Congresso ricordando all’Unione Europea di guardare al tavolo delle possibili nuove sanzioni pesanti contro Mosca.

Di Manuel Giannantonio
([email protected])
13 Dicembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook