Arrestata dopo partita di pallavolo, irano-britannica liberata su cauzione

Arrestata dopo partita di pallavolo, irano-britannica liberata su cauzione

5571440f7943d2af28ceacac8ac4f521_169_l

LONDRA-  Ghoncheh Ghavami, la ragazza irano-britannica arrestata lo scorso 20 giugno in Iran per aver tentato di assistere ad una partita di pallavolo maschile, è stata liberata su cauzione. In carcere aveva iniziato uno sciopero della fame suscitando l’interesse di diverse organizzazioni umanitarie che hanno portato il suo caso all’attenzione dei media.

Ghoncheh fermata dopo che aveva tentato di assistere a Iran-Italia di World League, era stata poi rilasciata quindi imprigionata quando si era rivolta alla polizia per avere indietro alcuni oggetti personali fra cui un telefonino. Sarebbe stato proprio il telefonino della donna ad aggravare la sua situazione. Infatti,  a causa dei contatti presenti nel suo cellulare era stata accusata di non più per il fatto di aver tentato di entrare allo stadio, ma  attività anti governativa.

All’improvviso poi la decisione della magistratura iraniana di liberarla su cauzione.  Il fratello, Ivan Ghavami, ha comunicato che sua sorella “starà a casa dei miei genitori” a Teheran.

Redazione 

23 novembre 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook