Stati Uniti: 8 morti in una tempesta di neve

Stati Uniti: 8 morti in una tempesta di neve

Una violenta tempesta di neve nel Nord-Est del paese ha fatto diverse vittime. Paralizzate molte città.

Snow-on-Broadway-New-York-007New York – Una violenta tempesta di neve ha provocato la morte di almeno otto persone negli Stati Uniti, delle quali sei nella regione di Buffalo, creando il caos sulle strade. Molte autovetture sono rimaste bloccate dalla neve e migliaia di americani sono rimasti senza elettricità. La tempesta si è largamente concentrata nei settori della città di Buffalo. La neve cade in grande quantità e i laghi si caricano di umidità. L’effetto è davvero impressionante. In 24 ore più di 1m50 di neve è caduta in alcune zone.
Scuole chiuse e strade bloccate

All’aeroporto di Buffalo una cinquantina di voli sono già stati annullati e altri potrebbero seguire. “Se siete nel settore raggiunto dalla tempesta, non andate in strada. Ci sarà ancora più neve”, ha dichiarato il governatore dello Stato di New York. Una sessantina di centimetri di neve sono ancora attesi nella regione oggi. Quasi 10 000 residenti dello Stato di New York restano privati di elettricità mentre le scuole e molti negozi sono chiusi. Numerose strade restano chiuse alla circolazione.

La notte scorsa circa 150 autovetture sono state abbandonate sull’autostrada locale e alcuni automobilisti sono rimasti letteralmente bloccati quasi trenta ore prima di essere soccorsi. Alcuni hanno dovuto passare la notte nei loro veicoli. Le condizioni della circolazione sono estremamente difficili.
La regione dei grandi laghi non è l’unica colpita dall’ondata di grande freddo. Secondo il National Weather Service, la neve è caduta nella metà del paese. I cinquanta Stati americani, Hawaii e Florida compresi, hanno registrato temperature sotto lo zero. Questo freddo inusuale dovrebbe persistere fino al week end.

Di Manuel Giannantonio
([email protected])
20 Novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook