Egitto, tragedia di Port Said: sostegno dalla FIFA

Il giorno successivo alla tragedia che ha causato 74 morti e più di 1000 feriti all’interno dello stadio di Port Said, la FIFA (Federation  International Football Association) ha deciso di proporre il proprio aiuto alla federazione egiziana. “Profondamente tristi per gli tragici incidenti avvenuti in Egitto l’istituzione diretta da Sepp Blatter vuole assolutamente fare luce su gli avvenimenti che hanno causato la tragedia.

L’impatto sull’immaginario collettivo certamente rimane fortissimo. In un comunicato indirizzato al presidente della federazione egiziana di calcio Sepp Blatter ha testimoniato il sostegno della FIFA nella drammatica situazione che ha colpito l’Egitto. “Capisco totalmente lo choc e la collera del vostro paese” ha precisato lo svizzero assicurando gli aiuti necessari per far fronte alla situazione. La FIFA spiega di aver chiesto alle autorità egiziane, un rapporto completo per le valutazioni di quanto accaduto alla fine dell’incontro tra le squadre di Al-Masry e Al-Ahly. Le autorità egiziane hanno già annunciato di aver accettato le dimissioni del governatore di Port Said mentre il parlamento si è riunito in una sessione straordinaria. Come atto conclusivo della lettere di condoglianze inviata allo stato egiziano, la Fifa ha voluto ricordare che una regolamentazione stretta sulla sicurezza per l’insieme delle competizioni esiste già. Queste regole stipulano che la responsabilità della confederazione è ingaggiata immediatamente all’inizio delle competizioni. La reazione rapida della FIFA è volta a dimostrare che questo genere di eventi non debba assolutamente ripetersi.   

Manuel Giannantonio

3 febbraio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook