Ottawa: avviate ricerche per eventuali complici

Ottawa: avviate ricerche per eventuali complici

Il perimetro di sicurezza è stato tolto nella serata intorno alla sede del Parlamento di Ottawa, e i parlamentari confinati nei loro uffici possono tornare a casa. La polizia canadese sembra non cercare più altri tiratori nella capitale federale dopo la sparatoria.

1413995852455.cachedLa sparatoria avvenuta in due diversi luoghi della città, ha provocato un’ondata di panico a Ottawa, le forze dell’ordine temevano di dover intervenire per altre presenze pericolose nella struttura. Quasi tutta la città è stata messa in allerta e il sindaco ha confermato lo smantellamento del perimetro intorno al palazzo poiché il capo della polizia lo ha informato personalmente che c’era un solo tiratore, già neutralizzato dalle forze dell’ordine.

Nathan Cirillo è il secondo militare canadese ucciso in tre giorni, dopo Patrice Vincent. Il Primo ministro Stephen Harper ha annunciato in un messaggio televisivo che quest’episodio è “un attacco terroristico ripugnante. Il Canada è stato scosso oggi ma non vacilla (…) Non ci sono dubbi , il Canada non sarà mai intimidito”.
Dopo aver sparato sul soldato, Michael Zehaf Bibeua si è impossessato con la forza di un autovettura ufficiale per oltrepassare l’ingresso del Parlamento. “Un uomo con i capelli neri abbastanza lunghi, un foulard sul volto, era armato di fucile” e avanzava verso il parlamento, come descritto da un testimone. Gli spari sono durati “qualche minuto”, secondo alcune persone vicine al luogo dell’attentato. Il tiratore è stato finalmente abbattuto dal capo della sicurezza del Parlamento, un ex ufficiale della gendarmeria reale canadese.

Durante l’attacco, il Primo ministro Stephen Harper era nell’edificio, assisteva alla riunione dei parlamentari del partito conservatore che dirige. È stato rapidamente messo in sicurezza. “Nel corso dei prossimi giorni, ne sapremo certamente di più sui terroristi e sui loro complici”, ha dichiarato nella notte alla televisione, insistendo sul fatto che “gli eventi della settimana ricordano tristemente quanto il Canada non sia al riparo da questi attacchi terroristi che abbiamo visto altrove nel mondo”.
I media canadesi hanno diffuso due fotografie, la prima di Nathan Cirillo, sorridente in un autovettura. La seconda dell’uomo che l’ha mortalmente ferito.

Nato nel 1982 in Canada da una madre del Quèbec e da un padre libanese, Michael Zehaf Bibeau ha avuto un adolescenza travagliata. Suo padre, uomo d’affari, aveva un bar per alcuni anni a Montréal. Dopo il divorzio dei suoi però Michael seguì la propria madre a Ottawa. La madre Susan Bibeau, è un funzionario federale e vice presidente della commissione immigrazione. Grazie a questa posizione, Michael ha potuto viaggiare spesso in Libia. Si sarebbe recentemente convertito all’islam. Considerato come un viaggiatore ad alto rischio dai servizi segreti, l’uomo di 32 anni si è visto recentemente confiscato il passaporto.

Di Manuel Giannantonio
([email protected])
23 Ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook