Regno Unito: i deputati riconoscono lo Stato palestinese

Regno Unito: i deputati riconoscono lo Stato palestinese

I deputati britannici sono favorevoli alla riconoscenza di uno Stato palestinese. Una decisione forte ma non per questo contraddittoria per il Regno Unito.

l43-parlamento-regno-unito-130422212404_bigMentre l’autorità palestinese dispone dal 29 novembre 2002 dello status di Stato osservatore non membro dell’ONU, la Camera dei comuni del Regno Unito ha adottato lunedì 13 ottobre 2014, una risoluzione riconoscendo la Palestina come Stato. Il premier David Cameron aveva chiesto ai ministri di astenersi dal voto, mantenendo la linea del governo su questa questione, poiché durante le votazioni alla ONU nel 2012, si era ugualmente astenuto, stimando che i Palestinesi non hanno fornito sufficiente garanzie per un ritorno senza condizioni discusse al tavolo delle negoziazioni.

Se la risoluzione della Camera non è problematica per il governo Cameron, rivela tuttavia che i parlamentari britannici nella loro immensa maggioranza (274 contro 12 voti), vedono la riconoscenza di uno Stato palestinese per il Regno Unito, come “un contributo per una soluzione negoziata tra due Stati” e che il paese deve riconoscere questa scelta come “una responsabilità storica e morale”. Il paese inoltre deve riconoscere lo Stato palestinese come gli altri dell’ONU.

Il governo israeliano ha deplorato la mozione Britannica, temendo che possa incoraggiare i palestinesi a “sottrarsi alle scelte difficili che le due parti devono fare”. Come diceva Hillary Clinton nel 2012, “Il camino verso una soluzione a due Stati che soddisfino le aspirazioni dei Palestinesi passa per Gerusalemme e Ramallah”.

Di Manuel Giannantonio

([email protected])

14 Ottobre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook