La Carolina del Sud incorona Romney come grande favorito

Dopo la sua vittoria di martedì nel New Hampshire, il repubblicano Mitt Romney si è ormai aggiudicato le primarie della Carolina del Sud, per diventare colui il quale si opporrà all’attuale presidente del paese a stelle e strisce, Barack Obama, nelle elezioni presidenziali di novembre. “Ho fatto una buona partenza. Ora mi attende la costa nella Carolina del Sud, la notte non poteva svolgersi in maniera migliore “ ha dichiarato Mercoledì Mitt Romney sul noto canale  statunitense NBC.

La squadra di M.Romney ha immediatamente iniziato la campagna in questo stato conservatore del sud-est degli Stati-Uniti, che sarà il terzo a designare il proprio candidato repubblicano il 21 gennaio. Il voto religioso pesa molto anzi moltissimo proprio come quello del Tea Party, movimento ultra conservatore del partito repubblicano, che non impedisce per il momento questo vecchio governo del Massachusets di essere in testa nei sondaggi, con un margine comunque limitato. Se riuscirà efficacemente, dopo L’Iowa e il New Hampshire a vincere anche nella Carolina del Sud, sarebbe senza dubbio, secondo gli esperti, l’avversario numero uno di Barack Obama il 6 novembre. Soprattutto se riuscirà ad imporsi anche in Florida il 31 gennaio. Per i suoi avversari repubblicani, indeboliti e divisi, M.Romney è ormai l’uomo da battere. Avrebbero dovuto iniziare mercoledì una campagna proprio nella Carolina del Sud dove lo scontro si annunciava spietato. Ma nessuno sembra più in grado di contrastare la macchina Romney. “Questa sera festeggiamo, domani riprenderemo il lavoro” ha dichiarato martedì sera M.Romney, celebrando la vittoria ottenuta circondato dalla sua adorata famiglia. Inoltre ha colto l’occasione per lanciare un messaggio, ha chiesto agli elettori della Carolina del Sud di raggiungere quelli del New Hampshire, per cacciare dalla casa bianca un presidente che non ha più idee e scuse e nemmeno più molto tempo. Romney già sotto attacchi da parte dei suoi avversari sul suo passato di imprenditore è il bersaglio in Carolina del Sud di spot televisivi particolarmente negativi sul suo bilancio a capo del fondo di investimenti Bain Capital negli anni 1980 e 1990. Questi spot televisivi sono finanziati da un gruppo favorevole a l’ex presidente de la camera dei rappresentanti Newt Grinch, che ha riportato solo il 9% dei voti nel New Hampshire, al pari del conservatore Santorum. Ma Grinch non molla la presa e si auspica di ottenere risultati più soddisfacenti nella Carolina del Sud. Negli ultimi giorni ha effettuato attacchi contro Romney, ricordando e accusandolo di essere diventato ricco saccheggiando le imprese mentre era a capo della Bain Capital. Il governatore del Texas Rick Perry, che ha ottenuto un misero 1%, ha comunque dipinto M.Romney come un avvoltoio capitalista. Questi commenti e attacchi non hanno apparentemente avuto nessun tipo di effetto sugli elettori del New Hampshire visto i risultati. Il presidente di matrice democratica è attualmente dato al 46,7% dei consensi con M.Romney al 42,2% , se i due dovessero scontrarsi a novembre, secondo una stima effettuata dagli esperti , lo scarto dovrebbe ridursi. Romney dunque sembra essere a tutti gli effetti l’incarnazione ideale del candidato che sfiderà Obama nelle presidenziali che avranno luogo a Novembre.

di Manuel Giannantonio

12 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook