Mitt Romney affronta i suoi rivali repubblicani

I rivali di Romney si sono rinforzati nella giornata di sabato, senza grandi risultati, nel tentativo di mettere in difficoltà l’ex governatore del Massachusets nello svolgimento di un dibattito organizzato, tre giorni prima delle primarie repubblicane del New Hampshire, di cui è il grande favorito. Rick Santorum e Newt Grinch, due rappresentanti dell’ala destra del Grand Old Party, non hanno certo impiegato molto tempo per divulgare chi sarà il loro bersaglio privilegiato in questa serie di confronti tra le sei principali pretendenti repubblicane organizzati dal canale ABC . Entrambi insisteranno in maniera particolare su uno dei punti regolarmente rivendicato da Romney, la sua esperienza nel mondo degli affari, per tentare di destabilizzarlo.

Lo stesso Romney, al quale i sondaggi attribuiscono un grande vantaggio su i suoi rivali nel New Hamsphire, con circa il 40% dei voti, ha respinto il loro attacco assumendo l’atteggiamento da uomo di stato e di inevitabile vincitore delle primarie. Mitt Romney ha preferito riservare le sue frecce all’attuale presidente Barack Obama e alla sua gestione della politica economica e straniera del paese, evitando accuratamente di rovinare la propria immagine. “Non voglio criticare le persone presenti su queste strade” ha detto. “Questo presidente deve essere rimpiazzato”. Rick Santorum avrebbe dovuto farsi avanti, forte dei risultati dell’Iowa che lo hanno consacrato come il nuovo campione dell’elettorato conservatore. L’ex senatore della Pennsylvania, che ha perso lo scontro diretto con Romney nello stato del Middle West per una manciata di voti, ha dichiarato che l’esperienza da uomo d’affari del suo rivale non lo qualifica automaticamente per la funzione di presidente. Inoltre ha dichiarato: “ Abbiamo bisogno di un leader, qualcuno che possa presentare una visione positiva per questo paese”. Ha colto l’occasione per bacchettare la base conservatrice del partito repubblicano  per ricordare la sua volontà di abolire la decisione chiamata “Roe versus Wade” della corte suprema che ha legalizzato l’aborto come diritto costituzionale nel 1973. Lo scontro tra Santorum e Romney prosegue tra scambio di attacchi reciproci. L’ex candidato repubblicano alle elezioni presidenziali del 2008, John McCain, che oggi sostiene Mitt Romney, ha rilevato che Santorum ha fatto spendere allo stato di cui è senatore, 500.000 dollari per un’esposizione di orsi polari allo zoo di Pittsburgh. Rick Santorum ha difeso le sue pratiche, affermando che si è sempre assicurato della buona retribuzione delle somme versate dai contribuenti della Pennsylvania. Un secondo dibattito avrà luogo domenica alle 09h00 ( le 14h da noi) nella cornice della trasmissione “Meet the press” sulla NBC.  

di Manuel Giannantonio

10 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook