Un video per celebrare il compleanno del nuovo leader in Corea del Nord

La Corea del Nord ha festeggiato domenica, il suo nuovo leader Kim Jong Un, attraverso la diffusione di un video all’interno del quale suo padre, il “caro leader “ viene qualificato e descritto come il “genio dei geni “ in materia di strategia militare. Questo filmato diffuso nel giorno del compleanno del nuovo capo di stato, mostra Kim Jong Un ai comandi di un tank mentre impartisce ordini ai suoi soldati.

L’azione nel video viene accompagnata da un commento che recita: “ Il rispettabile compagno Kim Jong Un, è perfettamente istruito riguardo le strategie militari e manifesta eccellenti doti in qualità di capo dell’esercito”. Nel documentario diffuso Domenica, la propaganda ufficiale sostiene che abbia realizzato la sua prima tesi in strategia militare all’età di 16 anni. Proseguendo nella visualizzazione del video, viene spiegato quanto sia incredibilmente abile in materia di strategia militare, ricordandoci quanto sia simile al padre e al nonno nel manifestare questa tipologia di capacità. Sostanzialmente viene diffusa la certezza che egli sia in qualche modo, un Mozart della strategia militare. Kim Jong Un ha succeduto il padre deceduto il 27 dicembre a causa di un arresto cardiaco all’età di 69 anni. Il nuovo “leader supremo“ è nato a febbraio ma Pyonyang non ha mai confermato e divulgato informazioni precise circa la data di nascita effettiva. Si stima comunque che la sua età sia compresa tra i 25 e i 30 anni. I compleanni del padre il 16 gennaio e del nonno, il 15 aprile, che hanno guidato il paese attraverso un regime durissimo, vengono festeggiati come i giorni più importanti dell’anno. Dopo la morte del padre, i media ufficiale del paese hanno lanciato una campagna volta a creare e diffondere il culto della personalità intorno a questo giovane uomo, proprio come era già stato fatto prima con il nonno e poi con il padre. Il popolo ha dimostrato nelle ultime manifestazioni, il proprio appoggio nei confronti di Kim Jong Un ,sembrando essersi definitivamente stretto attorno al suo nuovo capo.

di Manuel Giannantonio

9 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook