Siria, ex ministro difesa: mercenari fuori controllo di Assad, è un genocidio

Fa riflettere la testimonianza di un ex ispettore finanziario del ministro della Difesa siriano ora esule in Egitto. Si chiama Mohamed Suleiman al-Hamad ed è uno dei pochi membri del governo ad aver disertato ed abbandonato il paese. Qualche giorno fa aveva raccontato alla CNN alcuni particolari raccapriccianti (già resi noti dall’Onu qualche mese fa) che vedono il presidente Bashar al Assad nel panico in quanto avrebbe perso il controllo delle bande di mercenari reclutate per reprimere le rivolte contro il suo regime.

Una di queste bande è quella del video che vi stiamo per proporre, si tratta di mercenari delle squadre di shabbiha:

_

Nel video avete visto di come senza motivo questi mercenari sparino senza motivo verso case di poveri cittadini indifesi. Ebbene Mohamed Suleiman al-Hamad ha dichiarato che ormai in Siria si sta consumando un vero e proprio genocidio in quanto i «mostri umani» che Assad avrebbe arruolato per 100 dollari al giorno per punire i manifestanti ormai non rispondono più al suo controllo e stanno scatenando una scia di violenze “anarchiche” che come risultato stanno portando ad un drammatico genocidio quotidiano.

di Enrico Ferdinandi

8 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook