Nucleare: Iran offre la sua tecnologia ai Paesi amici

Iran: la questione nucleare continua ad “animare” la politica internazionale. Quest’oggi il capo dell’Organizzazione per l’energia atomica iraniana, Fereydoun Abbasi Davani, ha dichiarato che l’Iran è pronto a fornire servizi e tecnologie nucleari ai “Paesi amici che ne facciano richiesta”.

Continua dunque la presa di posizione intransigente del paese mediorientale che continua a non dare spiegazioni all’Onu sul suo programma nucleare e continua a “sfidare” l’occidente offrendo i suoi servizi a paesi “amici”. Ricordiamo che l’Onu ha dato tempo all’Iran per presentare un piano dettagliato del suo programma nucleare entro marzo. Teheran afferma che le ricerche svolte fin ora sono solo volte a costruire centrali per l’approvvigionamento di energia ma si teme che in realtà si stia lavorando per la costruzione di armi atomiche.
Inoltre l’Iran ha dichiarato che l’arricchimento dell’uranio al 20% è volto solo a rispondere a necessità mediche, ma proprio qualche giorno fa è stato annunciato il test della prima barra di uranio usata per alimentare il reattore di ricerca di Teheran. Le numerose sanzioni imposte fin ora al paese dall’Onu non sono servite a molto.
Il presidente iraniano, Mahmoud Ahmadinejad, starà fuori dal paese per un viaggio di cinque giorni in America Latina dove incontrerà il suo amico Hugo Chavez (Venezuea) per poi recarsi in Nicaragua, Cuba ed Ecuador.

di Enrico Ferdinandi

8 dicembre 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook