Siria, video shock: militari sparano sulle case a Damasco

_La verità sembra trapelare più da quanto si vede sulla rete che da quanto riportato da giornali e “osservatori” arabi e non. Oggi è stato postato sul web l’ennesimo video che testimonia di quanto la repressione stia “disintegrando” i cittadini siriani, le loro ambizioni ed i loro diritti…

Nel video si possono vedere alcuni militari delle forze del regime di Assad a bordo di alcuni pick-up mentre sparano a volto scoperto contro alcuni edifici residenziali siti nel sobborgo Muaddamiye, nella capitale siriana, Damasco. Un gesto che lascia ben intendere di quali azioni siano capaci questi uomini, azioni che sono state rese note nel rapporto dell’Onu stilato qualche mese fa e che narrava di violenze sessuali, pestaggi disumani, torture, uccisioni brutali. Chi sono questi uomini?
Mercenari pagati dal regime, per la precisione sono membri delle squadre di shabbiha. I media ufficiali del regime non hanno perso tempo ed hanno subito affermato che quanto ripreso nel video è opera di terroristi dei quali però non è nota l’identità. Fino a qualche settimana fa non era ancora stata proclamata da Damasco l’esistenza di questo “speciale” distaccamento delle forze militari. I media ne parlano da pochi giorni, da quando si è riproposto lo slogan: “Shabbiha per sempre, Assad per sempre”.
Il giorno dell’epifania ci porta un altro “dono”, dove non arrivano gli occhi umani degli osservatori arrivano gli occhi artificiali della rete…

Ecco a voi il video di cui vi abbiamo parlato fin ora:

_

di Enrico Ferdinandi

6 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook