Iraq, attentati contro sciiti nel sud e a Baghdad: 63 morti

Continuano gli attentati in Iraq dove quest’oggi sono state uccise almeno 30 persone nel sud del paese. Il fatto è avvenuto nei pressi di un checkpoint della polizia, nella città di Batha (capoluogo della provincia di Dhi Qar) a ovest di Nassiriya, e a 300 km a sud-est di Baghdad.

Una bomba piazzata sul ciglio di una strada, dove stavano pellegrinando numerosi fedeli sciiti ha causato come detto oltre 30 morti e 70 feriti. Sempre oggi nella capitale, Baghdad, una serie di attentati in quartieri sciiti ha causato la morte di almeno 24 persone.
Gli attacchi agli sciiti continuano quindi a far spargere sangue sul suolo iracheno dopo che gli Usa hanno abbandonato lo stato a fine dicembre. Oggi in tutto si contano quindi almeno 50 morti.

aggiornamento delle ore 17:00

il bilancio delle vittime è salito a 63 morti e almeno 130 feriti.

di Virginio Sapio

5 gennaio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook