Siria: i ribelli avanzano nella provincia centrale di Hamas

Siria: i ribelli avanzano nella provincia centrale di Hamas

I ribelli in Siria stanno proseguendo nella provincia centrale di Hamas, cercando di neutralizzare un aeroporto militare sfruttato dagli aerei del regime, come indicato da un comandante ribelle e da una ONG.

syria_uprising_2012-12-28I ribelli sono ora a nove chilometri dall’aeroporto militare di Hama, che vogliono mettere fuori uso”, ha precisato il direttore dell’Osservatorio siriano dei diritti dell’uomo (OSH), Rami Abdel Rahmane.

Secondo quanto riferito da un comandate dei ribelli, questo aeroporto è importante poiché “il regime ci produce i barili di esplosivi, e lo utilizza per condurre raid aerei nelle zone ribelli”.

I barili di esplosivi, il cui utilizzo è stato denunciato dalle organizzazioni dei diritti dell’Uomo perché non fanno distinzione tra obiettivi civili o militari, hanno ucciso centinaia di civili, specialmente nelle zone ribelli della provincia settentrionale di Aleppo.

Progredendo, i ribelli hanno raggiunto alcuni villaggi cristiani nella periferia di Hama che sono sotto il controllo del regime, nell’ovest della provincia. Il regime ha inviato rinforzi per riprendersi queste zone che limitano la loro influenza in altre regioni come Aleppo. La città è bersagliata dai barili esplosivi scaricati dal cielo e hanno provocato la morte di centinaia di civili compresi bambini, costringendo migliaia di famiglie alla fuga.

Il conflitto in Siria ha ucciso più di 170 000 persone e gli sfollati rappresentano più della metà della popolazione.

Di Manuel Giannantonio

29 Luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook