Londra: 18enne ucciso per un paio di scarpe

A Londra come ogni anno il giorno dopo Natale i negozi sono aperti con eccezionali saldi. Ieri un adolescente è stato ucciso in un negozio di Oxford Street per un paio di scarpe davanti a decine di persone. Ebbene si, a quanto pare non solo negli Stati Uniti ma anche nel Regno Unito, la “febbre al saldo” sta facendo degenerare la società.

Ora polizia sta indagando su quanto successo per capire meglio il motivo dell’omicidio, a quanto pare il ragazzo sarebbe stato accoltellato per un paio di Nike, inoltre a pochi metri dal negozio, della catena Footlocker, dove si è consumato il delitto vi sarebbe stato, sempre ieri, un altro accoltellamento legato ad un paio di scarpe (anche queste Nike) rubate).
Secondo alcuni testimoni, la vittima, un ragazzo somalo di 18 anni, si sarebbe conteso le scarpe con una gang di giovani londinesi che stavano provando a rubare le scarpe che lui avrebbe voluto acquistare approfittando della confusione dovuta al gran numero di clienti nel negozio.
La polizia fin ora ha arrestato più di dieci persone, tra questi il giovane 21enne accoltellato alla gamba nei pressi del negozio di cui vi abbiamo parlato ad inizio articolo. Vicino a lui sono state trovate delle scarpe Nike coperte di sangue, forse le stesse che hanno scatenato la lite sfociata in omicidio.
Resta da capire se il ragazzo accoltellato alla gamba sia l’omicida, poi abbandonato dal resto della gang che ha avuto paura di esser arrestata, se uno dei membri della gang che si è ribellato all’omicida o se c’è un’altra versione.

di Enrico Ferdinandi

27 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook