Germania: gelo con gli Stati Uniti per la recente spystory

Germania: gelo con gli Stati Uniti per la recente spystory

La cancelliera tedesca stima che Berlino e Washington siano sempre in disaccordo dopo lo scoppio dei due casi di spionaggio rilevati la scorsa settimana. Il Presidente americano ha promesso martedì di vegliare sul miglioramento delle relazioni tra i rispettivi servizi segreti.

Obama-and-Merkel-AFPLe tensioni sono più che mai vive tra gli Stati Uniti e la Germania dopo che i sospetti berlinesi hanno provocato l’espulsione dalla capitale tedesca del capo della CIA (Central Intelligence Agency). Barack Obama ha tentato di calmare gli animi durante il colloquio telefonico con Angela Merkel, dopo queste scottanti rivelazioni. La Merkel era già in atteggiamenti di una certa freddezza in seguito alla scoperta di due agenti in terra tedesca che lavoravano per conto di Washington.

Secondo il governo americano, i due dirigenti hanno discusso di una probabile collaborazione tra i servizi segreti dei rispettivi paesi. Obama ha dichiarato che vorrebbe. “Tenersi informato sui mezzi per migliorare la cooperazione”, come indicato dalla Casa Bianca attraverso un comunicato che non ha fornito altri dettagli. “Spero naturalmente che qualcosa cambierà”, ha risposto la cancelliera tedesca a proposito del comportamento in materia di spionaggio di Washington, durante un’intervista registrata sabato dalla ZDF, la televisione pubblica tedesca.

Le negoziazioni sul programma nucleare iraniano e il conflitto iracheno sono state evocate durante il colloquio. Il Presidente e la cancelliera hanno nuovamente esortato Mosca ad usare la sua influenza per condurre i separatisti pro-russi dell’est del paese a deporre le armi. I due dirigenti sono anche concordi sulla possibilità di irrigidire le sanzioni nel prossimo incontro con la Russia e di fare “in modo che l’Europa e gli Stati Uniti coordinino le misure da intraprendere” contro Mosca, durante il summit europeo iniziato ieri a Bruxelles.

Di Manuel Giannantonio

([email protected])

17 Luglio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook