Francia, è emergenza: protesi al seno difettose sono causa di tumori

È allarme in Francia dove i casi di tumore al seno stanno aumentando vertiginosamente a causa di alcune protesi di silicone difettose. La situazione è così grave che le autorità sanitarie hanno già deciso che le 30.000 donne che hanno subito un operazione di questo tipo saranno sottoposte quanto prima ad un intervento per l’espianto delle protesi.
Una decisione questa senza precedenti ma che, per il governo francese, si è resa necessaria in quanto non ci sono dubbi sul legame tra l’aumento di tumori al seno e le protesi difettose. Difatti solo negli ultimi due mesi sono stati rilevati otto casi collegabili alle protesi, fatto che ha spinto ben 2.000 donne ha presentare denuncia ai danni della PiP.

Valerie Pecresse, portavoce del governo ha dichiarato che: “È necessario che tutte le donne che hanno protesi Pip vedano i loro chirurghi quanto prima”.
Intanto è stata aperta un’inchiesta per omicidio involontario dopo il decesso di una donna. Ora al governo spetta il compito di identificare le donne a rischio ed assicurarsi che le protesi vengano espiantate. Non è ancora chiaro però chi dovrà farsi carico dei costi degli interventi anche se la portavoce del governo Valeri Pecresse ha affermato che: “Se si tratta di un’urgenza sanitaria e di salute pubblica la nuova operazione sarà a carico dello Stato”

di Alessandra Cetronio

20 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook