Libia: Arrestato Saif al-Islam, il figlio di Gheddafi

Il nuovo governo libico sarà annunciato domani, ma i cittadini libici oggi festeggiano per un altro motivo, la cattura di Saif al-Islam, il figlio di Gheddafi considerato suo erede politico.
Saif è stato catturato nel sud della Libia mentre tentava di passare il confine con il Niger con due suoi aiutanti.
A riferire la notizia in una conferenza stampa Zentan, Bashir al-Tlayeb, comandante della brigata Cnt. Saif era ricercato dallo scorso 27 giugno quando la Corte internazionale di Giustizia aveva emesso un ordine di cattura nei suoi confronti per crimini contro l’umanità. Non sono ancora state fissate date e modi per avviare un processo nei suoi confronti.

Al momento della diffusione della notizia a Tripoli centinaia di persone si sono riversate sulle strade per festeggiare la cattura del figlio del rais.
Saif era scappato da Sirte il giorno in cui il padre venne “giustiziato”, da allora i suoi movimenti sono rimasti avvolti nel mistero, fino ad oggi. La sua cattura è arrivata così in ritardo grazie all’aiuto dei mercenari che lo hanno protetto dalle ricerche fin ora. Al momento della “rivoluzione libica” Saif era diventato il braccio destro di Gheddafi, promotore di una repressione spietata nonostante prima di allora era stato sempre visto come l’erede più moderato e illuminato della famiglia Gheddafi.

di Enrico Ferdinandi

19 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook