Fukushima, tre anni dopo

Fukushima, tre anni dopo

fukushima-anniversarioEra l’11 Marzo 2011, sono passati tre anni dalla triplice tragedia che devastò il Giappone. Un terremoto di magnitudo 9 provocò un’onda anomala di 11 metri che portò alla distruzione della centrale nucleare di Fukushima Daichii.

Oggi, nel giorno del terzo anniversario i giapponesi ricordano le 18mila vittime di quella che è stata la più grande catastrofe nucleare civile dopo Chernobyl.

Furono in 200mila ad abbandonare le proprie abitazioni a causa delle radiazioni rilasciate dai reattori danneggiati e sono ancora numerosissimi i giapponesi costretti a vivere in abitazioni provvisorie in quanto impossibilitati a ritornare nelle proprie case perché distrutte dallo tsunami oppure ancora inagibili a causa della radioattività. La centrale, infatti, continua a rilasciare radiazioni sia in aria che in mare. Sono dunque ancora molti i problemi legati alla centrale nucleare, seguiti da dilaganti polemiche attive in tutto il paese a causa dei tempi troppo lunghi necessari per la ricostruzione della centrale e per la bonifica della zona di Fukushima.

Organizzate numerose manifestazioni in tutto il paese per la giornata di oggi. Alle ore 14.46 locali, ora del terremoto di magnitudo 9 della scala Richter, il Giappone si è fermato in un minuto di silenzio e raccoglimento per commemorare le sue vittime.

 

di Claudia Pizzaroni
11 marzo 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook