Siria: Lega Araba attende una risposta da Assad

Dopo le dichiarazioni del presidente siriano Assad, che ha minacciato l’occidente di scatenare un terremoto in caso di un suo intervento in Siria, si respira grande tensione nel medio oriente. Difatti in queste ore la Lega Araba attende una risposta da Damasco dopo aver ieri proposto alla Siria un piano per porre fine alle violenze sui cittadini che ormai durano da quasi otto mesi. L’auspicio è che Assad fermi la repressione armata della contestazione popolare ed apra le porte al dialogo con l’opposizione.

Il primo Ministro del Qatar, e presidente del comitato della Lega Araba ( ieri si è tenuta una riunione della Lega Araba proprio in Qatar) ha dichiarato che: “La Lega araba ha da sempre preferito la via della mediazione evitando interventi dall’esterno”.
Proprio oggi il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen, ha dichiarato che è “totalmente escluso” un intervento della Nato in Siria, nonostante la repressione compiuta dalle “forze di sicurezza siriane contro i civili” sia da condannare.

di Enrico Ferdinandi

31 ottobre 2011

 

articolo correlato Assad all’occidente: “Se intervenite scatenero’ un terremoto”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook