Terremoto Turchia: 570 morti accertati

Il Terremoto di domenica scorsa che ha colpito l’est della Turchia, nella provincia di Van, ha causato fin ora 570 vittime accertate. A diffondere i dati la Protezione Civile turca, che ha anche affermato che la conta dei feriti è salita a 2.555 persone.
Alla scossa principale di domenica ( di magnitudo 7.2) ne sono seguite centinaia di assestamento che di certo non hanno aiutato i lavori dei volontari per il recupero di chi ancora si trova tra le macerie. Macerie derivate dal crollo di migliaia di edifici. Ad oggi le persone salvate sono 187, l’ultima questa mattina, si tratta di un ragazzino di 13 anni, trovato sotto le macerie di un palazzo nella città di Ercis, una delle più colpite dal sisma.

Un responsabile della squadra di soccorsi che ha salvato il tredicenne, che si chiama Ferhat Tokay, ha dichiarato: “E’ stato portato in ospedale a Sahra e le sue condizioni sembrano buone”.
In queste ore si continua a cercare nonostante stia candendo molta pioggia e neve, che rendono più difficili i lavori dei volontari. È difatti arrivato l’inverno ed i sopravvissuti dovranno cercare di affrontarlo al meglio in tende e rifugi di fortuna.

 

di E.F.

 

28 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook