Kenya: morto si risveglia e semina il panico

Kenya: morto si risveglia e semina il panico

Un keniano considerato morto si è svegliato all’obitorio il giorno successivo del suo dichiarato decesso.

Un uomo considerato morto dopo essersi suicidato ha provocato il panico all’interno di un ospedale keniano svegliandosi all’obitorio, il giorno prima del suo funerale. “Il paziente è stato salvato, prima di essere sepolto”, ha spiegato giovedì il direttore dell’ospedale del distretto di Naivasha, il dottore Joseph Mburu.

Paul Mutora, 24 anni, ha tentato di suicidarsi usando un insetticida, dopo una disputa famigliare. Dopo essere stato trasportato d’urgenza, gli è stato somministrato un medicinale per rallentare il suo ritmo cardiaco. Cosa, che secondo i medici potrebbe aver indotto all’errore il personale che l’ha considerato morto, trasportandolo all’obitorio dopo aver dichiarato il decesso.

Il giorno successivo, la squadra medica ha dichiarato di aver ascoltato dei rumori provenienti dall’obitorio e di essere fuggita dopo aver visto il ragazzo andarsene. “È colpa mia dall’inizio, chiedo scusa”, ha chiesto il giovane ragazzo, ora in convalescenza.

Manuel Giannantonio 

(Twitter @ManuManuelg85)
(Blog: http://www.fanpage.it/manuel-giannantonio/)

10 gennaio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook