New York: deragliamento di un treno nel Bronx, inchiesta in corso

New York: deragliamento di un treno nel Bronx, inchiesta in corso

Quattro persone sono morte domenica a New York e altre 67 ferite nell’incidente ferroviario avvenuto nel Bronx, uno dei cinque distretti di New York. Undici dei feriti non sono gravi, secondo quanto riferito dai pompieri. Tre delle vittime sono state ritrovate all’esterno del treno e una all’interno.  

L’incidente è avvenuto nel Bronx verso le 07H200 (12H20 GMT) mentre il treno, la cui destinazione finale era la stazione Grand Central Terminal a New York, ha deragliato nei pressi di Spuyten Duyvil, nel Nord di Manhattan, alla confluenza dei fiumi Hudson e Harlem.

Secondo il governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo, giunto sul luogo dell’incidente, i treni avrebbero dovuto rallentare da 112 km  48 km/h, ma diversi passeggeri hanno affermato che i treni andavano molto più velocemente del solito.

I sette vagoni del treno hanno deragliato. Diversi passeggeri si sono sdraiati su un lato dei vagoni. Il primo vagone si è fermato a pochi metri dalla riviera dell’Harlem, che separa il Bronx e il Nord di Manhattan, e le cui acque sono gelate in questo periodo dell’anno.

Il treno ha lasciato la città di Poughskeepsie (Stato di New York) a 5H00 del mattino con circa 150 persone a bordo, molto meno rispetto a un qualunque giorno della settimana, come evidenziato dal governatore secondo il quale l’incidente avrebbe potuto essere peggiore.

Alcuni passeggeri hanno descritto uno scenario da incubo, i vagoni oscillavano come in un film. I feriti soffrono di ferite alla colonna vertebrale, al collo e alla testa.

Gli investigatori della NTSB, l’autorità federale in caricata della sicurezza dei trasporti, sono arrivati sul posto a metà giornata. Resteranno sui luoghi per un periodo che oscilla tra una settimana e dieci giorni, ha precisato durante una conferenza stampa il responsabile dell’inchiesta Earl Wenner. La loro inchiesta porterà chiarimenti sullo stato dei binari, la segnaletica, i freni, la meccanica, la procedura in atto, ma anche le ragioni per le quali i passeggeri sono stati uccisi o feriti. Inoltre, gli autisti del treno saranno interrogati nei prossimi giorni.

“La nostra missione è di comprendere non solo quello che è successo, ma perché, alfine di evitare che una cosa simile possa ripetersi”, ha dichiarato Wenner ai giornalisti.

Una gru sarà utilizzata per sollevare i vagoni mentre la scatola nera permetterà di stabilire a che velocità procedeva il treno. Permetterà anche di stabilire a quale velocità il treno ha frenato. Secondo il giornale “The Times”, citando un altro responsabile municipale coperto dall’anonimato, il conduttore del treno ha invocato un malfunzionamento dei freni, ma il responsabile ha indicato che queste informazioni devono essere verificate.

La circolazione dei treni sulla linea Metro-North, che affianca l’Hudson river, è stata sospesa per una durata indeterminata. Quasi 15 milioni di viaggiatori la utilizzano ogni anno. Alcuni sommozzatori sono stati inviati sotto le gelide acque per assicurarsi che nessun passeggero sia finito in acqua, la loro ricerca non ha portato nessun risultato.

Un treno merci aveva deragliato nello stesso settore lo scorso luglio ma Cuomo ha tenuto a sottolineare che “non era esattamente lo stesso posto”, anche se questo evento sarà esaminato nell’ambito dell’inchiesta.

Questo incidente si è verificato durante il lungo week end del Thanksgiving negli Stati Uniti, durante il quale milioni di americani viaggiano per celebrare questa festa in famiglia.

di Manuel Giannantonio 

(Twitter @ManuManuelg85)
(Blog: http://www.fanpage.it/manuel-giannantonio/)

2 dicembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook