Due volte governatore e forse presidente

Due volte governatore e forse presidente

heres-how-chris-christie-overcame-partisanship-and-became-loved-by-left-right-and-centerChe l’obesità sia una piaga degli Usa lo sa bene il rieletto governatore del New Jersey, Chris Christie che sembra essere corso ai ripari, lo scorso febbraio, con un delicato intervento per perdere gradualmente peso. Salute a parte, alcuni malignano che la cerusica soluzione sia un primo passo per la corsa verso la Casa Bianca nelle prossime presidenziali del 2016: il governatore potrebbe essere il candidato del partito repubblicano.

Per il momento Christie si deve accontentare della vittoria incassata ieri in New Jersey.

La stella nascente e il salvatore del partito repubblicano, secondo l’espressione di Mitt Romney, candidato repubblicano nelle elezioni presidenziali del 2012, sembra avere, però, tutti i numeri per il supremo ufficio americano.

Avvocato di Newark della contea di Essex, di origine scozzese e per metà siculo, cattolico, sposato e padre di famiglia (4 figli), esce dall’anonimato nel 2001 quando l’allora presidente Bush lo volle United States attorney (pubblico ministero che si occupa di reati di competenza federale), carica ricoperta fino al 2008 ed ottimo trampolino di lancio per iniziare la carriera politica l’anno seguente come governatore.

Delfino di Bush? Non si sa. Sicuramente l’ex Presidente e gran parte dei repubblicani lo stimano e lo annoverano tra i più capaci, tra le luci più brillanti del partito insieme a Paul Ryan, Jeb Bush, Marco Rubio.

E’ altrettanto vero, però, che una minoranza dello suo schieramento lo giudica troppo moderato, un conservatore non proprio doc, un po’ troppo centrista. L’apertura del governatore a Barack Obama durante l’uragano Sandy, nella fase clou della campagna elettorale del 2012, quando Christie addirittura esclamò che era stato meraviglioso lavorare con il Presidente, non ha fatto altro che rafforzare questa opinione.

Comunque vada la candidatura di Christie rappresenterebbe una svolta per tutti i repubblicani che voglio un po’affrancarsi dall’ala più conservatrice del partito. Nuovi assestamenti nel complicato ed eterogeneo universo repubblicano?

Ai posteri…

Cristian Cavacchioli
7 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook