Germania: “Der Spiegel” prende posizione per Snowden

Germania: “Der Spiegel” prende posizione per Snowden

“Asilo per Snowden”, titola il magazine di Amburgo che lancia l’allarme: “Chi dice la verità non commette nessun crimine”. La talpa del Datagate quindi dopo aver trovato in Russia asilo politico e un alleato sembra aver trovato un nuovo paese pronto a schierarsi con le sue idee.  

Edward Snowden è un nome che senz’altro non potete non aver sentito da qualche parte ma è anche un volto che sicuramente avete visto almeno una volta in televisione. Questo ragazzo è nato nel 1983 negli Stati Uniti, è un informatico americano ex impiegato della NSA (National Security Agency), che ha rivelato i dettagli di diversi programmi di sorveglianza di massa americana e britannica.

Nel luglio del 2013, Snowden rende pubbliche le informazioni abilmente estratte dai programmi della NSA per consegnarli attraverso l’intermediazione con i media al mondo intero. Il “Guardian” e il “Washington Post” pubblicano informazioni classificate come “Top Secret” dalla NSA che riguardano metadati di chiamate telefoniche negli Stati Uniti ma anche sistemi di intercettazioni applicati su internet attraverso programmi come il PRISM e XKeyscore del governo americano. Giustificando queste rivelazioni, indica che “l’unico obiettivo è rivelare al popolo ciò che è fatto in suo nome e ciò che è fatto contro di esso”. 

In seguito a queste rivelazioni Edward Snowden è stato accusato il 22 giugno 2013 dal governo americano che gli ha imputato accuse di spionaggio, furto è utilizzo illegale di beni governativi. Esiliato a Hong Kong lo scorso giugno, si è successivamente diretto a Mosca dove gli è stato concesso l’asilo politico temporaneo.

Ora a schierarsi con lui c’è anche il magazine tedesco “Der Spiegel”: “La nostra redazione conosce perfettamente la sua missione che consiste nella descrizione del processo sociale e politico”, spiega “Der Spiegel” anche se ci sono eccezioni che confermano la regola. “Non vogliamo aggiungere un capitolo nel caso di spionaggio mondiale dei servizi segreti americani della NSA (National Security Agency), ma vogliamo far progredire il lavoro di analisi del cittadino americano Edward Snowden rifugiato a Mosca”. Un numero crescente di responsabili politici e di personalità esige che la Germania garantisca il diritto di asilo a Edward Snowden. “Der Spiegel” si aggiunge a questa rivendicazione. Snowden, è attualmente “l’alleato più coraggioso della Germania”.

Giuridicamente, sarà possibile accordare il diritto di soggiorno a Snowden, se il governo ne avrà il coraggio. “Ma come scrive uno dei nostri redattori, il governo tedesco indietreggia per paura delle reazioni americane”.

di Manuel Giannantonio 

(Twitter @ManuManuelg85)
(Blog: http://www.fanpage.it/manuel-giannantonio/)

5 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook