Israele: riprendono le negoziazioni di pace con la Palestina

Israele: riprendono le negoziazioni di pace con la Palestina

benjamin-netanyahu-image-3465-article-ajust_930Le prime riunioni per le negoziazioni di pace diretta tra Palestinesi e Israeliani sono previste tra lunedì sera e martedì mattina a Washington, come indicato domenica dal portavoce del dipartimento di Stato Jennifer Psaki. Una svota senz’altro storica dato che questo progetto era fermo da circa tre anni.

“Queste negoziazioni saranno un’occasione per sviluppare un piano di lavoro che determinerà come le parti procederanno nelle negoziazioni nel corso dei prossimi mesi”, ha precisato il portavoce del dipartimento di Stato Americano.

Israele approva la liberazione di 104 palestinesi

Questo importante annuncio arriva mentre Israele ha approvato la liberazione di 104 prigionieri palestinesi arrestati prima degli accordi di Oslo nel 1993. La lista dei detenuti tuttavia non è stata resa pubblica. Secondo i media israeliani, la lista includerebbe donne e bambini Israeliani ma anche prigionieri cha hanno ucciso Palestinesi sospettati di aver collaborato con Israele.

L’Autorità palestinese ha immediatamente accettato questa decisione. “Stimiamo che si tratta di una tappa importante e speriamo di poter cogliere l’opportunità fornita dagli sforzi compiuti dall’amministrazione americana per raggiungere un accordo di pace duraturo e giusto”, ha dichiarato Saeb Erakat, il negoziatore palestinese. La liberazione dovrebbe cominciare tra tre settimane e procederà per tappe.

Qadura Fares
, capo del Club dei prigionieri palestinesi, che difende i diritti dei Palestinesi detenuti a Israele, considerava la liberazione come pre-tappa per la ripresa del dialogo tra le parti. La scelta del governo Israeliano è stata preceduta da lunghe ore di dibattito. Alcuni ministri si sono opposti a questa liberazione come buona parte dell’opinione pubblica israeliana. “Ci sono dei momenti in cui dobbiamo prendere scelte difficili per il bene del paese e questo è uno di questi momenti”, ha dichiarato Benjamin Netanyahu, il primo ministro israeliano all’apertura della riunione del suo governo.

Referendum Israeliano in caso di accordi di pace

Prima di approvare la liberazione dei prigionieri palestinesi, il Consiglio dei Ministri ha adottato un progetto di legge che prevede un referendum in caso di accordi di pace con i Palestinesi. Netanyahu ha infatti dichiarato che è importante che per questa storica decisione ogni cittadino debba votare e poter dire la sua.

Manuel Giannantonio
(Twitter @ManuManuelg85)
(Blog: http://postmanuelg85.blogspot.it)

29 luglio 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook