UE: proseguono le negoziazioni per l’ingresso della Turchia nell’Unione Europea

UE: proseguono le negoziazioni per l’ingresso della Turchia nell’Unione Europea

parlamento europeoGli Stati membri dell’Unione europea hanno trovato martedì un accordo di principio per aprire un nuovo capitolo nelle negoziazioni di adesione della Turchia, come indicato da un portavoce della presidenza irlandese dell’UE. I ministri degli Esteri europei riuniti in Lussemburgo hanno “dato il loro accordo per aprire il capitolo 22”, che riguarda la politica regionale del processo di negoziazione.

Il lancio ufficiale di queste negoziazioni avrà luogo il prossimo autunno per tenere conto della repressione delle manifestazioni contro il potere. Questo annuncio è stato accolto dal capo della diplomazia turca, Ahmet Davutoglu. La settimana tuttavia è stata caratterizzata da l’opposizione della Germania alla proposta di adesione. Un compromesso è stato comunque trovato tra i ministri europei dopo una nuova discussione telefonica tra il ministro tedesco degli Esteri, Guido Westerwelle e Ahmet Davutoglu.

Se un accordo unanime dei 27 non è stato raggiunto martedì nel corso della riunione dei ministri incaricati degli Affari europei, la conferenza intergovernativa destinata a dare mercoledì il via libera avrebbe potuto raggiungere un accordo già alcuni mesi fa. Ankara aveva minacciato l’UE di possibili “conseguenze” se questo capitolo non veniva immediatamente affrontato, criticando apertamente le resistenze della Germania. “Una questione che poteva essere un ostacolo nelle relazioni tra l’Europa e la Turchia”.

In un comunicato, il ministero Tedesco ha qualificato questo sviluppo come una “misura insufficiente ma che prosegue verso la buona direzione”, aggiungendo che la Turchia è determinata a condurre le negoziazioni con il blocco europeo.

Iniziate nel 2005, le negoziazioni sono continuate con un ritmo estremamente lento, e molti paesi europei restano scettici nella possibilità di accogliere nell’Unione europea la Turchia. Certamente le ultime manifestazioni popolari contro Erdogan non aiutano e la Turchia sembra ancora essere un paese con molti problemi da risolvere.

di Manuel Giannantonio
Twitter @ManuManuelg85
(Blog: http://postmanuelg85.blogspot.it)

25 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook