Hong Kong. Una maschera, lavabile 60 volte per tutti

Hong Kong. Una maschera, lavabile 60 volte per tutti
Fonte immagine: g2r

Ognuno dei 7,3 milioni di cittadini della città di Hong Kong avrà diritto a una maschera sviluppata da una società nella Regione Amministrativa Speciale (RAS) e certificata come anti-coronavirus. A poche ore dall’apertura del deposito mercoledì 6 maggio, oltre 100.000 persone si erano già registrate.

HONG KONG – Le autorità di Hong Kong avrebbero cercato di rimediare alla situazione dopo la carenza di maschere dall’inizio dell’epidemia? Nel presentare un piano importante il 5 maggio, Carrie Lam, capo dell’esecutivo della Regione amministrativa speciale (RAS), ha preso atto dell’insoddisfazione dei suoi concittadini e si è sforzata di farlo, fornendo una risposta significativa.

A partire da mercoledì 6 maggio infatti e per un mese, chiunque abbia una carta d’identità di Hong Kong può registrarsi online per poter ottenere una maschera certificata contro il nuovo coronavirus. “Carrie Lam ha detto che queste maschere riutilizzabili sono chiamate “CuMask”,”Cu” è il simbolo chimico per il rame ma significa anche “Voglio davvero vederti”.

Questa maschera, lavabile 60 volte, “incorpora la tecnologia che è stata sviluppata localmente e ha ricevuto un premio”, aggiunge South China Morning Post. Costerà all’amministrazione 40 dollari di Hong Kong ciascuno (poco meno di 5 euro) e ciascuno dei 7,3 milioni di cittadini potrà richiederlo.

Poco dopo l’apertura della domanda online mercoledì 6 maggio, oltre 100.000 persone avevano già compilato il modulo. “Le maschere dovrebbero essere consegnate entro due settimane dalla presentazione della richiesta”, ha dichiarato il South China Morning Post.

Allo stesso tempo, secondo il giornale The Standard, 30 milioni di maschere monouso saranno distribuite a ciascuna famiglia a partire da fine giugno.
A Hong Kong, negli ultimi 16 giorni non è stata notata alcuna nuova contaminazione “locale o importata”, ha riferito il South China Morning Post. In totale, il bilancio ufficiale è stato di 1.041 pazienti Covid-19 e quattro morti.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook