TURCHIA: Carcere a vita per gli autori dell’attentato del 2015 ad Ankara

TURCHIA: Carcere a vita per gli autori dell’attentato del 2015 ad Ankara
FOTO/OZCAN YAMAN

Un tribunale turco ha condannato al carcere a vita nove persone riconosciute colpevoli di aver partecipato all’attentato più omicida della storia moderna turca. Un attentato che ha provocato la morte di un centinaio di persone di fronte alla stazione della capitale, Ankara, nell’ottobre del 2015

ANKARA – Secondo l’agenzia stampa turca Anadolu, nove persone sono state individualmente condannate a 101 pene da scontare per il doppio attentato suicida che ha inoltre provocato un centinaio di feriti durante un raduno curdo.  Il governo attribuisce questo attacco commesso il 10 ottobre 2015 al sedicente Stato islamico che non l’ha mai ufficialmente rivendicato.Il tribunale ha stabilito un bilancio  ufficiale di 100 morti in questo doppio attentato. Nelle settimane successive all’attacco, le autorità hanno comunicato un bilancio di 102 morti. Secondo Anadolu, le persone riconosciute colpevoli di aver preso parte all’attacco sono state individualmente condannate al carcere a vita per ogni persona uccisa e a un’altra pena per “tentativo di rovesciare l’ordine costituzionale”. Sostanzialmente,  sono stati condannati a più di 10.500 anni di prigione supplementare per “tentativi di omicidi multipli”.

Quest’attacco ha profondamente scosso la Turchia e il suo popolo, un paese colpito da numerosi attentati commessi dagli jihadisti o dai militanti del partito dei lavoratori del Kurdistan (PKK). Il “massacro della stazione”, come l’attentato del 10 ottobre 2015 com’è stato ribattezzato in Turchia, ha colpito una folla che si era radunata per manifestare pacificamente in favore dell’arresto degli scontri tra l’esercito e la guerra curda nel sud est del paese. Alcuni oppositori del presidente Recep Tayyip Erdogan hanno più volte contestato al governo la lentezza dell’inchiesta e accusano le autorità di non aver preso sufficientemente delle misure per assicurare la sicurezza del raduno. L’ultimo attentato verificatosi in Turchia è quello risalente a capo d’anno 2017. Un membro dell’ISIS ha attaccato una discoteca a Istanbul con un fucile d’assalto uccidendo 39 persone.  Il presunto autore dell’attentato è stato catturato vivo e il suo processo è tutt’ora in corso.

Twitter

@manumanuelg85

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook