‘Ndrangheta : 22 arresti nel cosentino

‘Ndrangheta : 22 arresti nel cosentino

Carabinieri-foto-467x240

COSENZA – Duro colpo per la cosca Valente-Stummo di Scalea nel Cosentino. Questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Cosenza hanno proceduto all’arresto di 22 esponenti di rilievo della criminalità organizzata. Le ordinanze di custodia cautelare, emesse dal Gip del Tribunale di Catanzaro su richiesta della Procura Distrettuale Antimafia,sono state motivate dalle accuse di associazione a delinquere, estorsione, usura, favoreggiamento, traffico di tabacco lavorato estero, ricettazione, calunnia, intralcio alla giustizia e violazioni di domicilio, tutti aggravati dalle metodologie mafiose.

Secondo l’accusa, i presunti boss e affiliati alla ‘ndrangheta, avvalendosi della forza di intimidazione, estorcevano regolarmente ingenti somme di denaro ai diversi commercianti ed imprenditori del luogo al fine di tenere il controllo sulle risorse economiche della zona. Cercavano, inoltre, di accaparrarsi gli immobili di rilevante favore, inibendo la partecipazione all’asta di altre persone.

L’operazione di oggi, denominata Plinius II e coordinata da Vincenzo Antonio Lombardo Procuratore della Dda di Catanzaro, rappresenta un’altra tappa delle indagini condotte nel luglio 2013 e che hanno portato all’arresto di 39 persone tra cui il Sindaco di Scalea, 5 assessori e il Comandante della Polizia Municipale. Sulla base di queste, nel febbraio 2014, il Presidente della Repubblica, ha emesso il decreto per lo scioglimento del Consiglio Comunale di Scalea, tuttora guidato da una commissione straordinaria.

Mariangela Maggiore

21 maggio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook