Palermo trema: nessun danno a cose o persone

Trema la terra. Dopo le violente scosse che hanno colpito l’Indonesia negli scorsi giorni e che hanno interessato anche altre numerose nazioni limitrofe oggi ha anche l’Italia è tornata a tremare. Questa mattina, alle 8:20 circa, una scossa di magnitudo 4.3 (secondo dati registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha colpito la città di Palermo, con epicentro a 30 km dalla città, lungo la costa marittima (tra Capaci ed Ustica).

Grande panico fra i cittadini, molti di loro si sono immediatamente riversati in strada, alcuni svegliati dalla scossa altri quasi pronti per cominciare la giornata. Pochi minuti ed i centralini di polizia e vigili del fuoco sono stati presi d’assalto da chiamate di soccorso ed informazioni. Le scuole sono state chiuse dopo che numerosi genitori hanno preferito, in via precauzionale, riprendere o non portare i figli negli istituti soprattutto per via delle due scosse che sono seguite. Una alle 8:44 di magnitudo 2.4, l’altra alle 9:15 con magnitudo 2.9
Al momento, fa sapere la Protezione Civile, non risultano danni a cose o a persone, solo tanta paura, come accade sempre quando ci ha a che fare con un terremoto.

Enrico Ferdinandi

13 aprile 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook