Un 21enne accoltellato a Formia, un arresto e 4 indagati. Prognosi ancora riservata per la vittima

Un 21enne accoltellato a Formia, un arresto e 4 indagati. Prognosi ancora riservata per la vittima

21enne- accoltellato-FormiaFORMIA (LT) – La violenza continua a mietere le sue vittime anche tra i giovani e nella notte in piazza Santa Teresa a Formia, un giovane di 21 anni è stato aggredito da un gruppo di coetanei. Sul luogo, a seguito delle segnalazioni pervenute alla centrale operativa della Questura di Latina, intervenivano gli agenti del Commissariato di Formia diretti dal Vice Questore Paolo Di Francia, che attingevano tutte le notizie utili per chiarire e ricostruire i fatti di sangue.

Grazie all’arguzia degli inquirenti, mettendo a fuoco le tecniche investigative più sofisticate, gli agenti della Polizia di Stato di Formia, raccoglievano preziose informazioni sia da testimoni oculari, che tramite i social network, e in breve tempo risalivano agli autori della tragica aggressione, che venivano quindi sottoposti a fermo di polizia per permettere di approfondire e capire la loro posizione. Pare che il fatto doloso sia scaturito per futili motivi e che i cinque giovani formiani, tutti noti alle forze dell’ordine, colpivano ripetutamente con calci e pugni la vittima, dopo averla resa inoffensiva, colpendo il malcapitato con una coltellate quando era già a terra.

La polizia, come ha spiegato nel corso della conferenza stampa convocata alle ore 11 presso il Commissariato di via Spaventola, su disposizione del PM di turno d.ssa Siravo, ha arrestato un 18enne, incensurato ma vicino ad una famiglia camorristica della zona, che ora si trova associato al carcere di Cassino per tentato omicidio.

Sono stati anche denunciati, in stato di libertà, altre quattro persone tutte tra i 17 ed in 24 anni, che a vario titolo rispondono delle medesime ipotesi di reato.

Non sono ancora chiare le ragioni che hanno portato al grave fatto, ma pare sia stato alimentato da tensioni sorte nell’ambito dell’ambiente dello spaccio, nel quale la vittima, il 21enne Alessandro D.M., orbitava. Infatti anch’egli come i fermati, era noto alle forze di polizia come persona dedita all’uso e allo spaccio di stupefacenti, avendo a suo carico vari precedenti.

La giovane vittima è giunta verso la mezzanotte all’ospedale Dono Svizzero di Formia, dove l’equipe medica diretta dal chirurgo Giovanni Baiano coadiuvato dai dottori Viola e Fardella e dagli anestesisti Pietrangeli e De Rossi, lo sottoponevano a un delicato intervento di chirurgia d’urgenza durato circa due ore, nel quale ripristinano le funzioni vitali dell’arteria mammaria e l’arteria intercostale, rimaste recise nel corso dell’accoltellamento, che aveva anche perforato in tre punti il polmone destro.

Il giovane ora è in coma farmacologico e la prognosi rimane riservata ed anche il bollettino medico del pomeriggio ha confermato le sue condizioni di stabilità, ma la prognosi rimane ancora riservata.

Ore di angoscia per la famiglia che non si sa pace per  il gesto che ha colpito il ragazzo e vive in attesa del suo risveglio, per sapere direttamente da lui quella verità che non si sanno spiegare.

Sebastiano Di Mauro
26 novembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook