Emergenza sbarchi: 3500 salvati nel fine settimana. Alfano l’UE subentri a Mare Nostrum

Emergenza sbarchi: 3500 salvati nel fine settimana. Alfano l’UE subentri a Mare Nostrum

immigrati-salvati-barconeROMA – Diventa veramente molto difficile fermare la strage di migranti nel Mediterraneo. Dopo aver contato duecentocinquanta morti annegati in libia, ieri mattina si è registrata una nuova tragedia in mare, stavolta molto vicina alle nostre coste e gli uomini impegnati nell’operazione Mare Nostrum hanno recuperato i cadaveri di 18 migranti a sud di Lampedusa. Gli altri 73 persone che si trovavano sull’imbarcazione, avvistati dalla nave Sirio, sono state salvate.

La Commissione Ue, impressionata da queste nuove tragedie, ringrazia l’Italia per i grandi sforzi compiuti per assistere e salvare migliaia di migranti negli ultimi giorni”.

Il commissario Ue agli affari interni Cecilia​ Malmstroem “incontrerà la prossima settimana” il ministro Angelino Alfano “, per definire le priorità  affrontare.

Il ministro Alfano in queste ore è stato determinato a sollecitare una risposta dall’Europa, che “deve dirci con chiarezza se è pronta a subentrare a Mare Nostrum. Abbiamo salvato migliaia di vite umane, ora l’Ue deve affrontare il tema della frontiera. Se non se ne farà carico, l’Italia dovrà assumere delle decisioni e prendere delle proprie responsabilità”.

Alfano ha anche anche aggiunto “se l’Europa non si farà carico del problema delle frontiere, noi dismetteremo Mare Nostrum, anche se continueremo a farci carico del soccorso in mare. Stiamo già lavorando a progetto alternativi che, tuttavia, sottoporrò al Cdm solo dopo che l’Europa avrà detto no a subentrare a Mare Nostrum. Perché così non si può andare avanti. Mare Nostrum va avanti già da un anno e non vogliamo che abbia il secondo compleanno”.

Nel fine settimana sono state tratte in salvo oltre 3500 persone e il centro d’accoglienza di Pozzallo (Ragusa) è stato svuotato per consentire la sistemazione dei 266 migranti che sono sbarcati ieri.

Dai dati del Viminale risulta che le persone salvate dal mare da gennaio sono oltre 100 mila, mentre è impossibile dire il numero di coloro che non ce l’hanno fatta, ma dalle segnalazioni fatte dai migranti il loro numero si aggira sui duemila.

Sebastiano Di Mauro
25 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook