Tragedia famigliare a Fiumicino. Anziano spara, uccide la moglie e ferisce il figlio

Tragedia famigliare a Fiumicino. Anziano spara, uccide la moglie e ferisce il figlio

Tragedia-famigliare-FiumicinoROMA – Ennesima tragedia famigliare. Questa volta, nel primo pomeriggio  di oggi,  un uomo di 72 anni ha sparato alla moglie e al figlio di 32 anni in un appartamento di Fiumicino. La donna è morta sul colpo mentre il figlio è stato ferito a una spalla. Ora l’anziano, che rietrato in sè dalla follia, ha tentato il suicidio è ricoverato, in gravi condizioni,  al San Camillo di Roma.

Da  una prima ricostruzione, nell’appartamento di via Silvio Angelucci, all’Isola Sacra, l’anziano ha sparato con un’arma alla moglie di 70 anni, e l’ha uccisa. Poi ha sparato al figlio trentaduenne, ferendolo ad un braccio. Il giovane è stato ricoverato all’ospedale Grassi di Ostia e non correrebbe pericolo di vita.

Sul posto è intervenuta la Polizia di Stato del Commissariato Fiumicino e la  polizia Scientifica, che tentano di ricostruire l’accaduto e le motivazioni del grave episodio .

Dai primi accertamenti è emerso che ci sarebbero state continue liti tra padre e figlio, alla base dei quali sembra ci fosse la ex moglie del 32enne e, quando l’anziano ha perso il controllo, ha impugnato la pistola e ha sparato al figlio attraverso la porta a vetri. Poi ha indirizzato il fuoco verso la moglie che, che avrebbe accusato il marito di aver avuto una relazione con la nuora.

 

Sebastiano Di Mauro
8 agosto 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook