Milano: 34enne in preda alla follia uccide un uomo e ne ferisce due

Milano: 34enne in preda alla follia uccide un uomo e ne ferisce due

davide-frigatti-folle-gesto-milanoSembra ripetersi la scena di follia di Kabobo avvenuta sempre a Milano nel quartiere Niguarda un anno fa, ma questa volta il folle è un italiano, Davide Frigatti, un grafico di 34 anni, che ieri in preda alla follia, alla periferia nord di Milano ha ucciso a coltellate un uomo e ne ha feriti altri due.

A spingere all’insano gesto motivazioni sentimentali e manie religiose, ma ancora rimane molto da capire sulla personalità di questo uomo.

Dopo aver ucciso con un fendente alla gola Franco Mercadante, 51enne, titolare dell’autolavaggio di Cinisello Balsamo e ferito le altre due persone è stato trovato nudo e con le mani sporche di sangue, mentre correva e urlava al Parco Nord di Bresso“Ora sono libero”.

Davide Frigatti, invece ora si trova in carcere, con l’accusa di omicidio e di due tentati omicidi, ma è in stato confusionale e ha ammesso le sue colpe solo in parte dicendo che le sue vittime sarebbero “tutti peccatori che lo minacciavano”. Frigatti aveva precedenti penali per droga e furto.

Il 34enne, dopo la prima aggressione al Parco Nord, dove aveva ferito Dario Del Corso con un coltello serramanico era tornato a casa dei genitori, e avrebbe preso un secondo coltello e l’auto del padre, il quale allarmato dal comportamento del figlio si era recato al Commissariato, ma troppo tardi, perchè nel frattempo aggrediva Francesco Saponara, che si trova in gravi condizioni in ospedale per poi togliere la vita all’altro.

Qualche giorno prima Davide Frigatti avrebbe raccontato al fratello di una relazione sentimentale finita da poco e di altre ragazze che avevano respinto i suoi inviti, ma anche facendo strani discorsi religiosi.

 

Sebastiano Di Mauro
18 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook