Notting Hill: I fan si mobilitano per salvare la libreria del film con Julia Roberts

di Enrico Ferdinandi

The travel bookshopNotting Hill, non è solo il nome di uno dei più celebri quartieri di Londra ma anche uno dei film più apprezzati ed amati dai fan di Jiulia Roberts. La storia narra di una diva del cinema, impersonata proprio dall’attrice, che si innamora di un libraio del posto, un uomo mite e riservato, Hugh Grant ne veste i panni, di certo non avvezzo alla mondanità ed alla fama. Sta di fatto che i due si innamorano e dopo una serie di “disguidi” e fraintendimenti coronano il loro sogno d’amore fidanzandosi. Divenuto un luogo di culto per gli amanti del film è diventata proprio la libreria dove lavorava il protagonista del film. Molti ricorderanno che la libreria,  ’The Travel Bookshop’ specializzata in vendita di libri per il viaggio, nel film era in crisi a causa della spietata concorrenza delle grandi catene, ebbene oggi è arrivato l’annuncio del proprietario Simon Gaul, che la sua libreria dovrà chiudere dopo 32 anni di attività.

In un messaggio Twitter Simon Gaul ha scritto “Buon giorno a tutti: da oggi scattano le due settimane alla chiusura. Giorni tristi ma abbiamo ancora il sorriso sui nostri visi: Grazie per tutti i vostri messaggi”, un’affermazione che non poteva non far scalpore. Naturalmente sui social network i fan del film hanno fin da subito cercato di dimostrare il loro rammarico ma la situazione sembra difficile a trovarsi visto che i debiti della libreria ammontano ad oltre 60mila euro. Nel corso delle ultime ore sono già state lanciate varie iniziative per evitare la chiusura, serve l’acquisto di un nuovo proprietario, così la poetessa Olivia Cole ha lanciato una campagna di protesta proprio su Twitter alla quale hanno già aderito diversi volti noti del grande e piccolo schermo tra cui Alec Baldwin, che nel film interpretava il ruolo del fidanzato della Roberts, e Richard Curtis.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook