EDHEL | Il film fantasy drama made in Italy

EDHEL | Il film fantasy drama made in Italy

Uscirà nelle sale il 25 gennaio 2018 Edhel, il film fantasy drama di Marco Renda, suo primo lungometraggio. Nel cast Gaia Forte e Roberta Mattei. Distribuito da Vinians Production Srl.

La storia di Edhel (Gaia Forte) è quella di una bambina alle prese con un forte problema di integrazione sociale a causa di un segreto che la costringe a chiudersi in se stessa. Dopo la morte del padre, sua madre (Roberta Mattei) è tutto il suo mondo.

Nata con una malformazione al padiglione auricolare che rende le sue orecchie a punta, Edhel si sente costretta a nascondere la propria imperfezione ovunque vada, in attesa di un intervento chirurgico che possa renderla “normale”.

Sarà Silvano (Nicolò Ernesto Alaimo), giovane bidello della sua scuola e appassionato illustratore di fumetti nel tempo libero, a strappare la giovane ragazza dalla solitudine in cui si è relegata, convinto della sua appartenenza alla nobile stirpe degli Elfi. Un personaggio chiave quello di Silvano e ben riuscito, che la inizierà a un mondo per lei assolutamente sconosciuto, quello del fantasy, dove creature magiche possono vivere anche tra gli uomini grazie a portali magici che separano i due mondi. Per Edhel sarà l’inizio di un viaggio personale alla ricerca di se stessa, lontana dal giudizio proprio e del mondo esterno.

Il fantasy ha sempre permesso al pubblico di confrontarsi con un genere in grado di presentare grandi problematiche, che siano politiche, sociali o personali attraverso una chiave non realistica, impregnato di mondi e creature surreali cui ognuno di noi potesse immedesimarsi o imparare qualcosa, una sorta di fuga educativa dalla realtà in cui viviamo.

Sebbene queste premesse siano valide per Edhel il film risulta davvero criticabile se ci limitassimo a giudicarlo come film fantasy, i personaggi qui non maturano all’interno di un mondo fantastico, il surreale è solo un mero espediente per raccontare le vite di soggetti che restano comunque relegati nel loro mondo concreto e avvilente, dove si presenta la comune difficoltà ad integrarsi in una realtà che ci vuole sempre più perfetti e “corretti”.

Imparano qualcosa? Ovviamente sì e anche lo spettatore con loro, come l’importanza di accettare se stessi e di coltivare gli affetti e i legami con le persone care, poiché solo coltivandoli si può trovare un’appartenenza. Non ha importanza dove ci si trova se si hanno accanto gli amici che contano.

È un film acerbo, nonostante la discreta recitazione, i personaggi non risultano ben definiti e quindi credibili, sono emotivamente e psicologicamente poco approfonditi. Inoltre, il ritmo del lungometraggio è poco scandito ed equilibrato, lo spettatore rimane a una certa distanza dal film, pecca sicuramente grave per un film fantastico, ma anche per uno drammatico.

Nonostante alcuni difetti, il soggetto è buono e il film si pone senza dubbio come un buon precedente per il cinema italiano.

 

VOTO: 5

 

DATI TECNICI DI EDHEL:

 

TITOLO: EDHEL

USCITA: 25 gennaio 2018

REGIA: Marco Renda

SCENEGGIATURA: Marco Renda, Elena Starace

DURATA: 84’

GENERE: Fantasy drama

PAESE: Italia

ANNO DI PRODUZIONE: 2017

DISTRIBUZIONE: Vinians Production Srl

FOTOGRAFIA: Francesco di Pierro

MUSICHE: Marco Scorsolini

MONTAGGIO: Alessio Rivellino AIC

CAST: Gaia Forte, Roberta Mattei, Miriano Rigillo, Nicolò Ernesto Alaimo, Fioretta Mari.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook