ROMA 2017 | #Day3: E’ il giorno di Stronger, Last Flag Flying e Fiorello

ROMA 2017 | #Day3: E’ il giorno di Stronger, Last Flag Flying e Fiorello
DSCF6447.raf

Stronger, di David Gordon Green

Il primo film presentato alla terza giornata del Roma Film Fest è Stronger di David Gordon Green con Jake Gyllenhaal, Tom Lieberman e David Hoberman. Tratto dalla storia vera di Jeff Bauman – interpretato dallo stesso Gyllenhaal – il film sceneggiato da John Pollono è un biopic che parla di riscatto e resistenza, di sofferenza e voglia di rinascere.

«Sento che l’America – spiega Gyllenhaal in conferenza stampa – ed anzi il mondo intero, stiano attraversando un momento complicato: le storie che parlano di resistenza, e della capacità di essere responsabili di te stesso sono fondamentali in questo momento storico».
La favola di Jeff Bauman, presente in sala stampa, è infatti un monito a non mollare mai, a fare della propria vita un insieme di piccoli gesti che siano, ognuno, carichi di epicità ed entusiasmo.

Last Flag Flying, di Richard Linklater

Sempre per la selezione ufficiale, si segnala uno dei film più convincenti fino a questo momento: Last Flag Flying di Richard Linklater.
Nella vicenda di tre veterani, ex combattenti in Vietnam, il volto di un’America che è chiamata a fare i conti con la propria politica guerrafondaia, passata e presente.

Un superlativo Steve Carrel interpreta il ruolo di un uomo vedovo, gabbato dalle forze militari che deve accogliere il figlio ucciso mentre era in missione in Iraq. Una storia amara che fotografa gli americani comuni, quelli che accettano di essere soldati non tanto per propensione all’essere eroi ma molto più realisticamente perché non hanno alternative migliori. Le spalle di Carrel (sia in senso tecnico che narrativo), sono altri due ex soldati reduci di guerra. Uno -interpretato da Laurence Fishburne– negli anni è diventato un pastore anglicano claudicante e totalmente devoto a Dio, l’altro invece – un Bryan Cranson che sembra Jeff Bridges in Il grande Lebowski (1998)- è la sua nemesi esatta, un quasi sessantenne schiavo dell’alcol e del vizio.

Da non perdere (come da non perdere è la nostra recensione completa del film)!

Fiorello incontra il pubblico

La parte finale della giornata sarà invece dedicata ad uno dei mattatori della TV italiana: Rosario Fiorello. Lo showman siciliano, famoso per programmi cult come Stasera pago io ed Edicola Fiore, si racconterà nei famosi incontri mediati da Antonio Monda, parlando della sua carriera a partire dai tempi di Radio Deejay e del Festivalbar.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook