L’INCREDIBILE VITA DI NORMAN | Un Richard Gere in grande spolvero

L’INCREDIBILE VITA DI NORMAN | Un Richard Gere in grande spolvero

“La moderata ascesa e la tragica caduta di un faccendiere newyorchese”. Il sottotitolo è molto esplicito riguardo la trama del quinto film del regista israeliano Joseph Cedar con protagonista Richard Gere che uscirà nelle sale italiane il prossimo 28 settembre.

Norman Oppenheimer (interpretato da Gere) è un uomo goffo, nevrotico e impacciato che si affanna su e giù per le strade di New York come un grosso fastidioso moscone. Che cosa cerca? Qualcuno a cui proporre l’ affare della sua vita. Che cosa vuole? Rendersi utile, mettere un piede nella porta.
Qual è il suo mestiere? Non lo sappiamo e non riusciamo a capirlo, Norman lascia biglietti da visita, organizza incontri tra persone che neanche conosce, risolve problemi: “Se le serve qualcosa io gliela trovo!” questo è il suo motto.
Norman è un affarista, un faccendiere, un cortigiano contemporaneo, detto in altre parole un’ imbroglione, un truffaldino,  un bugiardo cronico.

Ciò che renderà incredibile la vita di Norman è un incontro fortuito, quello con Micha Eshel (interpretato da Lior Ashkenazi) politico e rappresentante di spicco del governo israeliano. Un favore fatto a quest’uomo getterà Norman in un vortice di contatti, promesse e compromessi molto difficile da gestire anche per un navigato “affarista” come lui.

Gere ha definito Norman come un personaggio universale, rintracciabile in ogni cultura, in ogni ambiente e ai margini di qualsiasi attività, pronto a chiedere un posto alla tavola da cui è escluso.
A differenza di molti simili loschi figuri però Norman non risulta essere un personaggio negativo, durante tutta la pellicola ci si trova infatti a parteggiare per lui perché, come afferma anche lo stesso Gere, risulta evidente come egli sia spinto in fondo da buoni sentimenti, Norman vuole veramente rendere felici le persone con cui interagisce perché, in un inevitabile connubio di altruismo ed egoismo,  tramite la loro felicità può sentirsi riconosciuto, apprezzato, addirittura indispensabile.

L’incredibile vita di Norman è una commedia dal retrogusto amaro che vede un’ottima interpretazione da parte di Richard Gere in un ruolo lontano dagli schemi in cui si è abituati a ricondurlo.

Nonostante il buonissimo lavoro degli attori e una sceneggiatura interessante la pellicola risulta nel complesso un po’ debole e carente di ritmo e brillantezza, non aiutano le scelte registiche  che prediligendo primi piani e campi stretti rendono il tutto a tratti claustrofobico.
Da sottolineare la presenza nel cast del mitico Steve Buscemi!

 

VOTO: 6

 

Dati tecnici L’ INCREDIBILE VITA DI NORMAN

 

TITOLO ORIGINALE: Norman: The Moderate Rise and Tragic Fall of a New York Fixer

TITOLO ITALIANO: L’incredibile vita di Norman

DISTRIBUZIONE: Lucky Red

USCITA ITALIANA: 28 settembre 2017

DURATA: 118 minuti

PAESE e ANNO: Usa, 2016

GENERE: Commedia

REGIA: Joseph Cedar
SCENEGGIATURA: Joseph Cedar
FOTOGRAFIA: Yaron Scharf

CAST: Richard Gere, Lior Ashkenazi, Michael Sheen, Steve Buscemi, Charlotte Gainsbourg

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook