LE ARDENNE – OLTRE I CONFINI DELL’AMORE | Un noir coinvolgente ed affascinante

LE ARDENNE – OLTRE I CONFINI DELL’AMORE | Un noir coinvolgente ed affascinante

La resa dei conti tra due fratelli in un noir avvincente ed intenso, accompagnato da una colonna sonora techno che gli conferisce un ritmo martellante. Candidato al Premio Oscar come Miglior film straniero per il Belgio, Le Ardenne – Oltre i confini dell’amore è l’opera prima del regista Robin Pront. Con uno stile diretto e di grande impatto, Pront riesce a creare una forte tensione che si scioglie improvvisamente in un finale tanto duro quanto la storia narrata, dove non è contemplata alcuna redenzione per i protagonisti.

A seguito di un tentativo di rapina finito male, Dave (Jeroen Perceval) si tuffa nella piscina della villa dove era entrato insieme al fratello Kenneth (Kevin Janssens). Riesce a mettersi in salvo e a raggiungere l’auto dove li aspetta Sylvie (Veerle Baetens), ma per Kenny, fidanzato di lei, non c’è niente da fare: viene arrestato e condannato a sette anni di reclusione. Irascibile, irruento ma leale, Kenneth stringe i denti e affronta il carcere con determinazione perché ha in testa un solo obiettivo, ritrovare la sua amata. Ma se per lui quattro anni passano lenti ed inesorabili, per Sylvie e Dave non è così. Loro hanno iniziato una nuova vita insieme, disintossicandosi dalla droga e dall’alcool. Quando Kenny uscirà dal carcere in anticipo rispetto alla pena da scontare, dovranno trovare al più presto il momento giusto per informarlo della situazione. Anche perché non sembra minimamente intenzionato a rinunciare a Sylvie.

Molto apprezzato in patria dove ha vinto 8 Ensor Awards, l’Oscar del cinema fiammingo, Le Ardenne – Oltre i confini dell’amore esplora il tema della fedeltà fra due fratelli che sono anche due amici, concentrandosi molto sul duro contesto sociale in cui essi agiscono. Come in una trasposizione a tinte dark della storia di Caino e Abele, Kenneth e Dave si rincorrono l’uno con l’altro, non riuscendo mai a tornare a quell’aspetto idilliaco della loro infanzia ormai perduta. Quell’infanzia che avevano vissuto proprio nel territorio delle Ardenne, sulle colline boscose che costituiranno il luogo dello scioglimento finale dell’intero racconto. Un climax di rara potenza, immortalato da una fotografia tanto cupa quanto impressionante, e da una regia che colpisce per la sua intensità e audacia, merito sicuramente del talento di Robin Pront. Un film che scuote lo spettatore mostrandosi in tutta la sua vitalità, muovendosi sapientemente tra tragedia e commedia.

La risoluzione del conflitto fra i due fratelli sa di sconfitta totale. Nessun vincitore, solo eterni sconfitti dalla vita. Vittime di un sistema che distrugge i più deboli e che logora i più forti, dove la paura del rifiuto da parte degli altri porta ad un’escalation incontrollabile di rabbia. E quest’ultima non fa altro che ritorcersi contro se stessi e contro le persone più care, senza possibilità di redimersi dal male provocato. Le Ardenne è un film che non lascia scampo, dove i protagonisti vengono messi di fronte a delle scelte e dove le responsabilità da assumersi sono pesanti come macigni.

 

VOTO 7,5

 

Dati tecnici di Le Ardenne – Oltre i confini dell’amore

TITOLO: Le Ardenne – Oltre i confini dell’amore
TITOLO ORIGINALE: D’Ardennen
USCITA: 28 giugno 2017
REGIA: Robin Pront
SCENEGGIATURA: Jeroen Perceval, Robin Pront
DURATA: 92’ minuti
GENERE: thriller, drammatico
PAESE: Belgio, 2015
CASA DI PRODUZIONE: Savage Film, Eyeworks, Bastide Films PRPL
DISTRIBUZIONE (ITALIA): Satine Film
FOTOGRAFIA: Robrecht Heyvaert
MUSICHE: Hendrik Willemyns
MONTAGGIO: Alain Dessauvage
CAST: Kevin Janssens, Jeroen Perceval, Veerle Baetens, Jan Bijvoet, Viviane De Muynck, Sam Louwyck, Peter Van den Begin, Eric Godon

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook