TANNA | La scoperta del diritto all’amore pagata a caro prezzo

TANNA | La scoperta del diritto all’amore pagata a caro prezzo

Su una piccola isola di nome Tanna situata nell’arcipelago delle Vanuatu, nel bel mezzo del Pacifico, è ambientata la storia di questo docu-film nato dalla passione dei documentaristi Martin Butler e Bentley Dean. Trasferitisi sull’isola insieme alle loro famiglie, hanno lavorato a stretto contatto con la tribù degli Yakel, persone che non avevano mai visto una cinepresa in vita loro e che si sono ritrovate ad interpretare un film. Una tribù che vive ancora secondo le leggi rituali del Kastom, immersa nella natura e si fabbrica abitazioni e vestiti da sola, va a caccia con arco e frecce e prega Yahul, spirito madre della loro terra identificato con il vulcano. Così, riprendendo un fatto di cronaca realmente accaduto nel 1987, Tanna segue le vicende di Dain e Wawa, due giovani amanti impossibilitati a stare insieme per salvaguardare il futuro della loro gente.

È stato definito come il “Romeo e Giulietta del Pacifico”: Wawa, ragazza promessa in sposa ad un membro della tribù Imedin, rivali degli Yakel con i quali era necessario fare la pace, e Dain, nipote del capo della tribù, che non vuole lasciarla andar via. Fuggono insieme decisi a non fare mai più ritorno, vivendo ai margini dell’isola da soli ma con il loro immenso amore. Tuttavia, il peso del bene di tutta la comunità si farà sentire, perché restare insieme significherebbe condannare le loro famiglie, i giovani e il nome della tribù. Una scelta ardua, un finale drammatico, ma che aprì la via ad un cambiamento nel Kastom. Dove infatti non riuscirono ad arrivare i colonizzatori, la tecnologia e le altre religioni, riuscì ad arrivare l’amore. La forza del gesto dei due innamorati intaccò le arcaiche leggi degli indigeni, che da quel momento abolirono i matrimoni combinati.

Tanna mostra una bellezza incontaminata, un’isola magnifica dove mare, foresta, deserto e vulcano coesistono tutti insieme. I due registi, che hanno girato praticamente tutto il film da soli, riescono a catturare la meraviglia che circonda i due giovani ragazzi e l’intera popolazione. Scene di una bellezza stupefacente accompagnano la storia, che nella sua semplicità riesce ad emozionare con uno stile tutto suo. L’eruzione del vulcano davanti ai due amanti è un’immagine che colpisce dritto al cuore, sembra quasi indicarci che lo Spirito Madre del vulcano abbia approvato l’amore fra Wawa e Dain, mentre gli uomini con le loro convinzioni cercano di ostacolare ciò che la natura sostiene. E sorprendenti sono anche le interpretazioni degli “attori”, se così possiamo definirli. Soprattutto la prova della piccola Selin, che coi suoi occhioni pieni di vita pervade la scena con quella primordiale giocosità che dovrebbe essere alla base della vita di ognuno di noi.

 

VOTO 8

 

Dati tecnici di Tanna

TITOLO: Tanna
USCITA: 4 maggio 2017
REGIA: Martin Butler, Bentley Dean
SCENEGGIATURA: Bentley Dean, Martin Butler, John Collee, in collaborazione con la tribù Yakel
DURATA: 104’ minuti
GENERE: drammatico
PAESE: Australia, Vanuatu, 2015
CASA DI PRODUZIONE: Contact Films
DISTRIBUZIONE (ITALIA): Tycoon Distribution
FOTOGRAFIA: Bentley Dean
MUSICHE: Antony Partos
MONTAGGIO: Tania Michel Nehme
CAST: Mungau Dain, Marie Wawa, Marceline Rofit, “Capo” Charlie Kahla, Albi Nangia, Lingai Kowia, Dadwa Mungau, Linette Yowayin, Kapan Cook, “Capo” Mikum Tainakou

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook