La vendetta di un uomo tranquillo | Dalla spagna un revenge movie in tinte pulp

La vendetta di un uomo tranquillo | Dalla spagna un revenge movie in tinte pulp

Durante l’ultima edizione del Festival del Cinema di Venezia, nella sezione Orizzonti ha sorpreso un piccolo film spagnolo che, lo scorso feebbraio, ha trionfato durante la serata dei Premi Goya dello scorso febbraio: il film in questione è La vendetta di un uomo tranquillo (in spagnolo Tarde para la ira) di Raul Arevalo.

Il film si presenta come un thriller fin dalle prime scene, in forma di un piano sequenza atipico, sporco, che segue, all’interno di una macchina, un uomo che deve scappare dalla polizia per una rapina finita male. Con questo curioso esordio visivo, il regista vuole chiarire subito il suo fine: la storia che lo spettatore di lì a poco guarderà non è una favoletta, ma una storia di sangue, di terra e di vendetta. L’opera infatti è un vero e proprio revenge movie: il guidatore Curro, uscito di prigione dopo molti anni, verrà obbligato da Josè a portarlo dagli altri uomini che hanno partecipato alla rapina, tutti possibili killer della moglie che venne uccisa brutalmente durante la rapina.

Sulla falsa riga di un cult di Hollywood come Un giorno di ordinaria follia (con le dovute distanze, visto che i film sono per molti aspetti diversi), il regista Arevalo costruisce un film intenso e rabbioso: attraverso un stile di regia lontano da qualsiasi formalismo o immagine estetica, e quindi sporco, con inqudrature instabili e tremolanti e dettagli che ricordano il cinema western, il regista spagnolo costruisce un racconto per immagini palpitante, ma che riesce ad alternare e a dosare la tensione. Una narrazione visiva essenziale, dove la parole della sceneggiatura asciutta di David Pulido sono poche, ma necessarie. Il grande lavoro di Arevalo però rigurda la direzione degli attori, a partire dall’apparentemente innocuo protagonista Josè, interpretato da un glaciale Antonio de la Torre, che riesce a dare al suo personaggio, travisato da una maschera anonima, quei momenti di vigore violento, esplosione di tutto il suo rancore e rabbia. L’attore spagnolo è supportato dai colleghi Luis Callejo, Manolo Solo, e Ruth Diaz: tre performance potenti, in particolare quella dell’attrice, che interpreta la donna contesa dai due protagonisti Ana.

VOTO 7

 

Dati tecnici di La vendetta di un uomo tranquillo

TITOLO ORIGINALE: Tarde para la ira
USCITA: 
30 marzo 2017
REGIA: 
Raul Arevalo
SCENEGGIATURA: 
David Pulido
DURATA: 
92 minuti
GENERE: 
thriller
PAESE: 
Spagna, 2016
CASA DI PRODUZIONE:
 Agosto la Película, La Canica Films
DISTRIBUZIONE (ITALIA): 
BIM
FOTOGRAFIA: 
Arnau Valls Coroner
MUSICHE:
Vanessa Garde, Lucio Godoy 
MONTAGGIO: 
Angel Hernandez Zoido
CAST: Antonio de la Torre, Luis Callejo, Ruth Diaz, Manolo Solo, Raul Jimenez

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook