CENA CON DELITTO – KNIVES OUT | Un whodunit in stile Agatha Christie

CENA CON DELITTO – KNIVES OUT | Un whodunit in stile Agatha Christie

La recensione di Cena con delitto

La chiusura del Torino Film Festival è affidata quest’anno ad un giallo deduttivo dal titolo Cena con delitto – Knives out.
Alla regia del lungometraggio c’è Rian Johnson, noto in passato per aver realizzato il film distopico Looper ed uno dei capitoli della saga Star WarsGli ultimi Jedi.
Dopo essersi cimentato con la fantascienza allora, il regista americano getta il guanto di sfida ad una cinematografia in cui, da sempre, sono gli inglesi a farla da padrone. Se non altro perché buona parte dei whodunit hanno come base la letteratura crime britannica, ovvero quella di Arthur Conan Doyle ed Agatha Christie. Ed è proprio all’ideatrice di Hercule Poirot che questo Cena con delitto si accosta con più insistenza, raccontando un omicidio avvenuto improvvisamente durante una cena di famiglia.
Dopo il successo di Assassinio sull’Orient Express, in cui Kenneth Branagh si cimentava nella trasposizione di un altro romanzo della scrittrice inglese, verrebbe allora da pensare che la tradizione del giallo deduttivo – complice anche la miriade di serie targate Chanel 4 e BBC – possa avere una nuova stagione d’oro.

Cena con delitto
Come in quel film, anche nel lavoro di Johnson (che è pure autore della sceneggiatura) ci ritroviamo di fronte ad una trama dalla forte impostazione teatrale, che punta tutto sulla coralità e sull’unità di luogo in cui i personaggi devono districarsi.
Ma, per muoversi in queste coordinate, era necessario saper caratterizzare al meglio i protagonisti della storia. Cosa che riesce particolarmente bene a Johnson, il quale può sfruttare le possibilità concessegli da un cast d’eccezione. Su tutti Daniel Craig, nei panni di un famoso investigatore privato chiamato dalla polizia in veste di consulente esterno. E non è da meno Michael Shannon, claudicante figlio della vittima caratterizzato da una recitazione affannata, spesso nevrotica.
Dunque Cena con delitto è un film da vedere. Forse alle volte troppo verboso, ma che riesce a gestire sempre l’alternanza tra azione e parola, tra risoluzione dell’indagine ed ulteriore aggiunta di sospetti.
Che poi sia un nuovo indizio verso la rinascita del whodunit contemporaneo, è solo una speranza.
Ma tre indizi, di solito, fanno già una prova…

Voto: 7/10

La scheda tecnica di Cena con delitto

TITOLO ORIGINALE: Knives Out
REGIA: Rian Johnson
SOGGETTO E SCENEGGIATURA: Rian Johnson
DATA DI USCITA: 5 dicembre
DURATA: 2h 11′
GENERE: giallo
PAESE: USA, 2019
DISTRIBUZIONE (ITALIA): Lionsgate, Leone Film e Rai Cinema
FOTOGRAFIA: Steve Yedlin
MONTAGGIO: Bob Ducsay
MUSICHE: David Parker
CAST: Daniel Craig, Chris Evans, Ana De Armas, Jamie Lee Curtis, Michael Shannon, Don Johnson, Toni Colette

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook