IL MISTERO HENRI PICK | Chi l’ha scritto questo capolavoro mai pubblicato?

IL MISTERO HENRI PICK | Chi l’ha scritto questo capolavoro mai pubblicato?

Una commedia impreziosita da un pizzico di mistero allieterà le sale italiane a partire dal 19 dicembre. Il mistero Henri Pick, diretto da Rémi Bezançon e definito “commedia dell’anno” dai cugini transalpini, racconta della scoperta di un manoscritto sensazionale ma dalla paternità incerta. Sulle tracce dello scrittore perduto si metterà un famoso critico letterario, ormai assuefatto alla mondanità ed alle logiche da divanetti televisivi, in cerca egli stesso di una ritrovata passione per la letteratura.

Il mistero Henri Pick

Una giovane editrice scova in una biblioteca di provincia un romanzo mai pubblicato: “Le ultime ore di una storia d’amore”, la commovente fine di una relazione ambientata nell’ultimo periodo di vita del poeta russo Aleksandr Puškin. Un capolavoro letterario di un certo spessore che merita immediata pubblicazione, di questo ne è assolutamente certa. L’unico problema è che lo scrittore sembra essere Henri Pick, conosciuto solo come pizzaiolo del paese e deceduto qualche anno prima. In un’intervista televisiva, la moglie del presunto autore dichiara di non aver mai visto leggere il marito, né tantomeno scrivere. Ma come ha potuto creare allora un’opera di tale bellezza e profondità? Jean-Michel Rouche, critico letterario che conduce un famoso programma in tv, è convinto che ci sia un vero e proprio mistero dietro il manoscritto. Deciso ad andare fino in fondo, intraprenderà un viaggio che lo porterà prima di tutto a riscoprire l’amore per l’arte.

Il mistero Henri Pick

Al centro de Il mistero Henri Pick c’è sicuramente il viaggio avventuroso di Rouche, interpretato dal vincitore della Coppa Volpi Fabrice Luchini, ma appena sotto la superficie c’è ben altro. La critica contro la strategia delle case editoriali, che non pubblicano libri ma che dal canto loro sanno di non avere abbastanza lettori. Un cane che si morde la coda, un circolo vizioso che ferisce solo e soltanto una cosa: l’arte. Perché per lei può capitare anche di stravolgere le nostre vite, addirittura di divorziare o di lasciarsi cambiare irrimediabilmente a livello personale ed intimo. È una forza non tangibile, una scintilla che arde naturalmente ma che va alimentata con costanza e delicatezza, per non rischiare di farla spegnere o di farsi bruciare. La brillante comicità che avvolge Il mistero Henri Pick fa solo da contorno, tutto sommato, ad un racconto ben più profondo: una volta tanto, un film “natalizio” che può dar vita ad un dibattito interessante e costruttivo con amici e familiari.

 

VOTO 6,5

 

Scheda tecnica di Il mistero Henri Pick

TITOLO: Il mistero Henri Pick
TITOLO ORIGINALE: Le mystère Henri Pick
REGIA: Rémi Bezançon
SOGGETTO: David Foenkinos (romanzo)
SCENEGGIATURA: Rémi Bezançon
DATA DI USCITA: 19 dicembre 2019
DURATA: 100 minuti
GENERE: commedia
PAESE: Francia, Belgio, 2019
CASA DI PRODUZIONE: Mandarin Films, Gaumont, France 2 Cinéma
DISTRIBUZIONE (ITALIA): I Wonder Pictures
FOTOGRAFIA: Antoine Monod
MONTAGGIO: Valérie Deseine
MUSICHE: Laurent Perez del Mar
CAST: Fabrice Luchini, Camille Cottin, Alice Isaaz, Bastien Bouillon, Josiane Stoléru, Astrid Whettnall, Marc Fraize, Marie-Christine Orry, Florence Muller

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook