DAITONA | “Questa non è una commedia”… Ma cavolo quanto si ride!

DAITONA | “Questa non è una commedia”… Ma cavolo quanto si ride!

Niente orologi di lusso, niente circuiti automobilistici né calienti spiagge americane. Daitona è scritto con la i, non con la ipsilon, ed è il nome dello sventurato protagonista di questa fresca commedia che sarà al Cinema delle Province a Roma soltanto il 27-28-29-30 giugno. Perché per quanto la locandina possa recitare che “Questa non è una commedia”, Daitona fa ridere, e anche tanto. Ha uno humour un po’ fuori dagli schemi, che spesso e volentieri trae ispirazione da fonti sparse per il web senza dimenticare però i grandi autori del cinema contemporaneo. Le rocambolesche avventure dei fratelli Coen, i vivaci e serrati dialoghi di Tarantino, la comicità surreale di Edgar Wright, tutto confluisce in questo fresco e spensierato mix postmoderno, emblema di questa generazione under30 alla ricerca disperata della propria indipendenza.

Daitona

Loris Daitona ha un brusco risveglio in un’afosa mattina romana. È in un letto a lui sconosciuto, totalmente all’oscuro di ciò che è accaduto la sera prima. Ha pochi indizi da cui poter partire per risalire alla verità: una macchia di sangue sul casco, un messaggio sul cellulare e una strana chiamata in cui gli viene intimato di portare a destinazione un certo Passero Rosso al luogo prestabilito. Loris, scapestrato scrittore romano divenuto famoso per aver scritto dieci anni prima il best seller Ti Lovvo e ormai meteora mediatica, rimane da questo momento coinvolto in una serie di rocambolesche disavventure e inspiegabili equivoci, mentre tenta di risolvere l’enigma della sera precedente. In questa avvincente ricerca della verità, il gigantesco gioco di apparenze e maschere cadrà pezzo per pezzo di fronte a Loris, ricordandoci ancora una volta che nella nostra cara Italia tutto cambia affinché resti sempre uguale.

Daitona

Il modello americano ed hollywoodiano appare chiaro fin dalle prime sequenze di Daitona. In un’atmosfera che ricorda molto da vicino quella messa in scena da P.T. Anderson in Vizio di forma, i personaggi che prendono forma sullo schermo sono completamente folli, intrisi di una vitalità tutta loro e caratterizzati in maniera impeccabile. C’è tanta “romanità” in essi, quell’atteggiamento maledettamente genuino e travolgente che porta a seguire solo e soltanto l’istinto prima di riflettere. E Daitona infatti è esso stesso un film vivace e spontaneo, non ha filtri e non si lascia imporre limiti di alcun tipo. È diretto e pungente proprio come ama essere quel pubblico giovane a cui principalmente è rivolto. Il ritmo del film, oltre che dal degenerato turbinio di eventi che si susseguono instancabilmente, è dato anche dalle serrate linee di dialogo che raggiungono il loro apice in particolare in una delle sequenze finali, dove Loris affronta finalmente la sua definitiva maturazione.

Daitona

L’opera prima di Lorenzo Giovenga, che ha anche scritto la sceneggiatura insieme a Valentina Signorelli, è un progetto accattivante, un film indipendente realizzato in ben tre anni con un budget ridotto all’osso. Non uno svantaggio ma inaspettatamente un punto di forza, perché poter lavorare senza pressioni di alcun tipo ha permesso quella serenità sul set che si rispecchia inevitabilmente sul prodotto finale. Tanto merito per un film così spassoso va dato sicuramente allo straordinario cast di Daitona, a partire dai volti noti come Ornella Muti, Lina Bernardi, Pietro De Silva e il duo radiofonico Pierpaolo Benigni e Riccardo Festa, fino ad arrivare al protagonista della storia, interpretato in maniera eccezionale da Lorenzo Lazzarini. Senz’altro un segnale veramente forte per il nostro cinema, la prova inconfutabile che con tanta professionalità e tanta voglia di fare è possibile superare anche gli ostacoli apparentemente più insormontabili.

 

VOTO 7

 

Dati tecnici di Daitona

TITOLO: Daitona
USCITA: 27 giugno 2019
REGIA: Lorenzo Giovenga
SCENEGGIATURA: Lorenzo Giovenga, Valentina Signorelli
DURATA: 94 minuti
GENERE: commedia
PAESE: Italia, 2018
CASA DI PRODUZIONE: Daitona
DISTRIBUZIONE (ITALIA): Distribuzione Indipendente
FOTOGRAFIA: Daniele Trani
MONTAGGIO: Francesca Addonizio
MUSICHE: Gualtiero Titta
CAST: Lorenzo Lazzarini, Luca Di Giovanni, Ornella Muti, Alessandro Grilli, Lina Bernardi, Lorenzo Bartoli, Pietro De Silva, Pierpaolo Benigni, Riccardo Festa, Roberto Fazioli, Noemi Guglietta, Chiara Serangeli, Mena Antonelli, Stefano Natale, Elia Morra

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook