TOY STORY 4 | Una perfetta ricompensa per la lunga attesa

TOY STORY 4 | Una perfetta ricompensa per la lunga attesa

Dopo una lunga e travagliata produzione, finalmente la Pixar è riuscita a portare in sala Toy Story 4. Arrivati al quarto capitolo di una saga straordinaria le cose sarebbero potute andare storte in ogni modo, a partire proprio da quell’attesa sfiancante e da quella data di uscita che sembrava non arrivare mai. E invece, per la quarta volta in ventiquattro anni, da quando il primo capitolo di Toy Story aprì le porte ad uno dei mondi più amati di sempre dal pubblico di tutte le età, ci troviamo di fronte all’ennesima opera d’arte dello studio animato statunitense. Non solo per quanto riguarda la CGI, ma anche a livello narrativo, Toy Story 4 è una perla meravigliosa, un probabile addio che viene dal profondo del cuore e che offre un’uscita di scena ancora una volta molto emozionante.

Toy Story 4

In questo nuovo capitolo si riprende chiaramente da dove eravamo rimasti con il terzo episodio. Woody, Buzz e gli altri sono a casa di Bonnie e la accompagnano ogni giorno nella crescita, pronti a tutto pur di rendere la piccola sempre felice e gioiosa. Il primo giorno di asilo si avvicina, ma è vietato portare giochi da casa: Woody, da esperto sceriffo qual è, sa di non poter abbandonare Bonnie in un momento così delicato. Così, i due riportano a casa un nuovo giocattolo, lo stralunato Forky, e proprio per colpa sua la combriccola di allegri pupazzi vivrà una rocambolesca avventura. Tra nuovi alleati e vecchie conoscenze che si ripresentano, i nostri protagonisti dovranno vedersela con una nemica molto agguerrita e pronta a prendersi ciò che più desidera, una seconda chance. Ma stavolta sarà finalmente tempo di crescere, e abbandonarsi alle spalle il passato per trovare una nuova linfa vitale.

Toy Story 4

Sotto un certo punto di vista, nessuno sentiva il bisogno di un quarto capitolo nella saga di Toy Story. Inutile stare qui a cantare le lodi del terzo film, probabilmente uno dei sequel meglio riusciti nella storia del cinema. Il fatto però è che dopo aver visto Toy Story 4 potrete star certi che sarete contenti che esso sia stato realizzato, perché al suo interno c’è tutto quello di cui avevamo nuovamente bisogno: battute e siparietti esilaranti, una nuova spericolata avventura, gli amati protagonisti di sempre e la tenera dolcezza che contraddistingue il mondo di Toy Story. è la continuazione di un viaggio speciale, che va avanti da oltre un ventennio e al quale non saremo mai realmente pronti a dire basta.

Toy Story 4

Lo stupefacente realismo raggiunto ormai dalle animazioni della Pixar, inoltre, è un qualcosa di assolutamente sbalorditivo. L’ulteriore riprova, se mai ce ne fosse stato bisogno, che questo studio è la fucina dell’immaginazione di persone adulte che non hanno mai dimenticato cosa vuol dire sognare come un bambino. E anche se la separazione costituisce sempre un melancolico evento, anche questa volta non potremo far altro che annuire con le lacrime agli occhi: perché è così che è fatta la vita, e solo così essa può andare avanti.

 

VOTO 9

 

Dati tecnici di Toy Story 4

TITOLO: Toy Story 4
USCITA: 26 giugno 2019
REGIA: Josh Cooley
SOGGETTO: John Lasseter, Pete Docter, Andrew Stanton, Lee Unkrich
SCENEGGIATURA: Stephany Folsom
DURATA: 100 minuti
GENERE: animazione, commedia, avventura
PAESE: Stati Uniti d’America, 2019
CASA DI PRODUZIONE: Walt Disney Pictures, Pixar Animation Studios
DISTRIBUZIONE (ITALIA): Walt Disney Pictures
MONTAGGIO: Axel Geddes
MUSICHE: Randy Newman
CAST: Angelo Maggi, Massimo Dapporto, Luca Laurenti, Corrado Guzzanti, Rossella Brescia, Cinzia De Carolis, Ilaria Stagni, Nanni Baldini, Fabrizio Vidale, Benjamin Mascolo, Federico Rossi

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook