HELLBOY | Reboot del fumetto di Mike Mignola

HELLBOY | Reboot del fumetto di Mike Mignola

Nel 1994 il fumettista statunitense Mike Mignola dava alla luce il suo personaggio più iconico, Hellboy, protagonista della serie più longeva della casa editrice Dark Horse Comics, una serie dall’animo intrinsecamente “pulp”, nel senso in cui l’autore lasciò confluirne all’interno una miscela di generi diversi originati dal suo immaginario influenzato da letture giovanili e visioni di vecchi film. In Hellboy troviamo elementi che spaziano dall’horror al fantasy al poliziesco, tinte fosche dal carattere gotico e azione supereroistica mescolate insieme. Evocato dall’inferno dai nazisti durante gli ultimi giorni della seconda guerra mondiale, il demone Anung Un Rama fu adottato dall’esperto di occultismo Trevor Bruttenholm, che lo ha reso il più grande investigatore del paranormale al mondo, operativo all’interno del B.P.R.D. (Bureau of Paranormal Research and Defense). Nonostante il suo aspetto demoniaco e il suo caratteraccio Hellboy è costantemente impegnato a proteggere il mondo dalle forze del male.

Dopo quindici anni dal primo lungometraggio tratto dal fumetto e dal suo sequel del 2008 “Hellboy the Golden Army” (entrambi diretti da Guillermo del Toro) il supereroe demoniaco torna al cinema con un reboot della saga diretto da Neil Marshall.

Questa volta Hellboy è chiamato a recarsi in Inghilterra dove dovrà vedersela con tre giganti infuriati, allo stesso tempo scoprirà importanti elementi riguardo le sue origini e dovrà fare i conti con la parte demoniaca presente in se stesso. Come se non bastasse Nimue la regina di sangue, un’antica strega resuscitata dal passato, progetta la sua vendetta contro l’umanità, un piano in cui Hellboy sembra destinato a giocare un ruolo fondamentale.

In questo reboot ci troviamo catapultati all’interno degli eventi durante il loro svolgimento, ci viene presentato infatti un Hellboy già maturo ed esperto, un veterano della lotta contro il paranormale, non a caso gran parte della trama è tratta da “Hellboy: La Caccia Selvaggia” uno dei volumi finali della prima serie a fumetti del personaggio. Questo potrebbe disorientare lo spettatore che non conosce il fumetto, e sembra quasi che il film conti sulle due pellicole precedenti per quanto riguarda la conoscenza del personaggio. Nel film si trovano anche altri riferimenti ai fumetti di Mignola, tra cui “Il seme della Distruzione” in cui vengono raccontate le origini del protagonista ed “Hellboy in Messico” citato nella scena iniziale del film.

A vestire i panni di Hellboy in questo nuovo lungometraggio troviamo David Harbour, celebre per avere interpretto il capo della polizia Jim Hopper in “Stranger Things”, che ci offre una versione del personaggio meno rassicurante rispetto a quella di Ron Perlman.

Ad accompagnare il protagonista nella storia  troviamo una grande quantità di comprimari e antagonisti, tra cui Ian McShane nel ruolo del professor Bruttenholm, padre adottivo di Hellboy, Milla Jovovich nei panni della terribile strega Nimue, infine Sasha Lane e Daniel dae Kim nei rispettivi ruoli della  giovane medium Alice Monaghan e del capitano del B.P.R.D. Ben Damio.

L’intento di questo remake era quello di realizzare un film fedele al fumetto e alle atmosfere di Mike Mignola che fosse stato allo stesso tempo maturo e spinto, l’obiettivo si può dire raggiunto a metà, la pellicola infatti cerca di cavalcare i vari generi trattati in Hellboy dal fantasy all’horror, con alcune scene “splatter” apprezzabili dagli amanti del genere e che potrebbero far storcere il naso agli spettatori più deboli di stomaco, ma spesso si perde in se stessa, in una sceneggiatura che probabilmente vorrebbe dire troppo in poco tempo, aggiungendo continuamente nuovi elementi sacrificati ad una azione incessante, a un ritmo troppo veloce e ad un sensazionalismo tipico dei cinecomic contemporanei.

Il film rimane comunque un prodotto godibile sia per i fan sia per chi vorrebbe passare due ore piene d’azione, botte da orbi e un’infinità di mostri più o meno ben realizzati.

 

VOTO: 7

 

Dati tecnici HELLBOY

 

PRODUZIONE: Millennium Films

DISTRIBUZIONE: M2 Pictures

USCITA ITALIANA11 aprile 2019

DURATA: 120 minuti

PAESE e ANNO:U.S.A., 2019

GENERE: Azione, Fantastico

REGIA: Neil Marshall

SCENEGGIATURA: Andrew Cosby

FOTOGRAFIA: Lorenzo Senatore

CAST: David Harbour, Milla Jovovich, Ian McShane, Sasha Lane, Daniel Dae Kim

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook